Picchia e minaccia la fidanzata, arrestato

La donna aveva deciso di troncare la relazione l’anno scorso, dopo la nascita del primo figlio. Oltre ai messaggi e alle telefonate minacciose, l’uomo avrebbe anche tentato di strangolare la compagna.

«Facciamo che ti brucio la faccia come si sente in televisione». È una delle frasi minacciose rivolte da un 29enne alla ex convivente che, dopo mesi di maltrattamenti e percosse, si è decisa a denunciarlo. L’uomo è stato arrestato ieri pomeriggio dai Carabinieri di San Giorgio di Piano (Bologna) con le accuse di atti persecutori e lesioni personali aggravate.

La misura cautelare, agli arresti domiciliari, è stata disposta dal Gip di Bologna al termine di un’indagine partita dopo la querela della ragazza, che si è rivolta ai militari al culmine di una serie di minacce di morte ricevute tramite telefonate e messaggi. L’atteggiamento aggressivo del ragazzo era diventato più pesante a partire dal 2018 quando lei, poco dopo la nascita del primo figlio, ha deciso di chiudere la relazione iniziata un anno prima. Oltre a minacce e percosse, ci sarebbe stato anche un tentativo di strangolamento al termine di una discussione. (Ansa)