Piazza San Carlo, due anni fa la tragedia

Piazza San Carlo Torino

Deposti fiori sulle note del Silenzio, presente anche la sindaca Appendino.

Silenzio e fiori in piazza San Carlo, questa mattina a Torino, nel secondo anniversario della calca che, la sera del 3 giugno di fronte alla proiezione su maxi schermo della finale Champions tra Juve e Real Madrid, causò due morti e oltre 1.500 feriti.

Accanto alla corona della città anche quella della Juventus. «È stato un momento molto toccante, ci ha fatto piacere così come il fatto che mia mamma e Erika saranno ricordate con una targa. Se lo meritano», dice al termine della cerimonia Viviana D’Ingeo, figlia di Marisa Amato, vittima con Erika Pioletti del panico provocato dallo spray urticante utilizzato da una banda di rapinatori.

Alla Amato è intitolata una onlus, “I sogni di nonna Marisa”. «È il simbolo – spiega la figlia – della forza che mia mamma ha dimostrato anche nella malattia». Presenti alla cerimonia la sindaca di Torino, Chiara Appendino, il presidente del Consiglio comunale Francesco Sicari, il presidente uscente del Consiglio regionale Nino Boeti e il prefetto Claudio Palomba. (Ansa)