Per la prima volta a Verona il Comitato Internazionale dei Magistrati

Venerdì 10 e sabato 11 giugno si riunirà a Palazzo Barbieri il Comitato di Presidenza dell'Unione Internazionale Magistrati. É il primo ritrovo in presenza dopo le restrizioni causate dalla pandemia

Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona green pass
Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona

Verona ospita, per la prima volta, il Comitato di Presidenza dell’Unione Internazionale Magistrati. All’interno della casa dei cittadini, Palazzo Barbieri, nel cuore della città. Venerdì 10 e sabato 11 giugno, i rappresentanti di tutto il mondo saranno tra le mura scaligere, per il primo incontro in presenza dopo la pandemia.

Nell’agenda dei lavori, il punto sull’attuale situazione della magistratura nei cinque continenti, così come la cooperazione internazionale, le iniziative attivate per l’Afghanistan e l’Ucraina e le priorità del prossimo triennio, tra cui la lotta alla corruzione e la formazione per i giudici.

Alla sessione saranno presenti il presidente dell’UIM José Matos (Portogallo), il presidente onorario Tony Pagone (Australia) e i 4 presidenti dei gruppi regionali. Per l’Africa, Marcelle Kouassi (Costa Avorio), per l’Europa Duro Sessa (Croazia), Mikael Sjoberg (Danimarca) e Sabine Matejka (Austria), per l’America Latina Walter Barone (Brasile), per il nord America, Oceania Allyson Duncan (USA). Dall’Italia il segretario generale Giacomo Oberto (Torino) e il vice segretario generale Raffaele Gargiulo (Roma).

Storia e fondazione

L’Unione Internazionale dei Magistrati è stata fondata nel 1953 a Salisburgo, in Austria. È un’organizzazione internazionale professionale senza fini politici né sindacali, cui aderiscono non i singoli giudici, ma le associazioni nazionali di magistrati. L’UIM comprende oggi 94 associazioni nazionali provenienti dai cinque continenti. Il fine principale dell’Unione è la salvaguardia dell’indipendenza dell’ordine giudiziario, condizione essenziale della funzione giurisdizionale e garanzia dei diritti umani e delle libertà. L’Unione Internazionale dei Magistrati è organizzata in quattro gruppi regionali e ha quattro Commissioni di Studio ognuna specializzata in un settore.

Riunione a Roma del 10 maggio 2019, Palazzo del Quirinale

«Abbiamo fatto della trasparenza e della legalità i capisaldi della nostra amministrazione – afferma il sindaco -, siamo pertanto orgogliosi di ospitare un evento così importate, un appuntamento di livello mondiale. Verona si conferma grande attrattore della convegnistica internazionale e, dopo la pandemia che ha bloccato tutti gli incontri dal vivo, ripartiamo ospitando queste delegazioni provenienti da tutti i continenti. Una grande occasione di confronto, anche in vista del referendum sulla giustizia».

«L’Unione Internazionale dei Magistrati ha con l’Italia un rapporto privilegiato – sottolinea il Presidente Matos – avendovi la sua sede sin dalla fondazione. Nella città di Verona, che ospita nella sua Biblioteca Capitolare la prima trascrizione delle Istituzioni di Gaio, l’Unione viene ora a riavviare le proprie attività in presenza, ancorandosi alle radici della tradizione giuridica continentale».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv