Pattuglie nei quartieri, Sboarina: «Impegno a 360 gradi»

Nella serata di giovedì si sono svolti dei controlli straordinari da parte degli agenti della Polizia locale che hanno pattugliato le zone di Borgo Venezia, Borgo Trento, Borgo Roma, Veronetta, Montorio, Torricelle e Borgo Trieste. Situazione sotto controllo, con qualche segnalazione.

Agenti della Polizia Locale di Verona.
Agenti della Polizia Locale di Verona.

Quartieri costantemente sotto controllo, per la sicurezza dei cittadini e il quieto vivere. Giovedì sera, gli agenti della Polizia locale erano di pattuglia con controlli straordinari in Borgo Venezia, Borgo Trento ma anche Borgo Roma e Veronetta, così come Montorio, sulle Torricelle e Borgo Trieste. Le verifiche hanno riguardato piazze e strade, giardini e parchi per monitorare che non vi fossero assembramenti ma anche sulla regolarità delle attività. Negli esercizi commerciali controllati dalla Polizia amministrativa non sono risultate irregolarità né tanto meno schiamazzi o musica alta.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Carabinieri operazione nazionale partita da Legnago
Foto d’archivio

Tra le persone identificate, un cittadino italiano con addosso cinque grammi di cocaina, per il quale è scattato il ritiro immediato della patente. Tutto tranquillo e senza assembramenti in Borgo Venezia e Borgo Trieste, dove gli agenti hanno controllato le aree verdi di via Pegrassi, via della Torre, piazza don Cavalleri, via Verdi, il giardino Franco Donatoni, e ancora via Rigoletto e un bar di via Caliari. In Borgo Trento verifiche all’area verde di via Abba e in alcuni esercizi pubblici.

In Borgo Roma sono stati fatti diversi passaggi a parco San Giacomo e parco Santa Teresa, dove sono state identificate quattro persone. E poi attorno al Policlinico e in piazzale Scuro. A Veronetta monitorate via XX Settembre, via San Vitale e Interrato dell’Acqua Morta. Fermato un cittadino senegalese intento a vendere braccialetti e collanine. All’uomo, identificato per l’allontanamento, è stata sequestrata la merce. Scattata anche la multa per commercio senza autorizzazione. A Montorio sono stati fatti vari passaggi nel quartiere e in uno dei bar della frazione. Sulle Torricelle, infine, sopralluogo all’area verde di Castel San Pietro dove erano stati segnalati alcuni ragazzi all’interno del parco.

Sboarina: «Un impegno a 360 gradi per la sicurezza»

«La presenza costante dei nostri agenti nei quartieri è una garanzia per tutti i cittadini, oltre che un deterrente importante contro la micro criminalità – spiega il sindaco Federico Sboarina -. Le pattuglie monitorano la città e i risultati si vedono. Non riscontrare problematiche significa che abbiamo colto nel segno, il lavoro continuo fatto sul territorio ripaga. Si è capito che non c’è sosta alle verifiche e non ci sono zone franche. Un impegno a 360 gradi per la sicurezza, il decoro e la vivibilità della nostra città da San Michele a Borgo Milano, da Verona sud a Poiano».

Padovani: «L’attenzione non è diminuita»

Marco Padovani
Marco Padovani

«Lo sforzo dei nostri agenti è davvero importante – afferma l’assessore alla Sicurezza Marco Padovani -. E i cittadini fanno squadra continuando a segnalare, chiamate e mail che vengono verificate in tempo reale. In questa maniera abbiamo innescato un sistema rapido di controllo che scoraggia l’irregolarità o i fenomeni illeciti. Un grazie va alla nostra Polizia locale per l’attività costante a servizio del territorio, soprattutto in queste settimane. La città è tornata a ospitare tanti eventi e visitatori stranieri, ma non per questo l’attenzione per i quartieri è diminuita, anzi l‘operazione “Estate sicura” è più che mai attiva». 

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM