Parchi giochi come nuovi: ecco dove partiranno le riqualificazioni

In programma una serie di interventi che andranno a rimettere a nuovo molte attrazioni per bambini, garantendo sicurezza e possibilità di divertirsi utilizzando tutti i giochi.

parco giochi parchi giochi Verona
Foto d'archivio

Nuove reti per le porte da calcio, canestri di basket ma anche la sostituzione o riparazione di altalene, scalette di scivoli o le maniglie di un ponte sospeso. Da settembre prenderà il via l’opera di “Riqualificazione straordinaria aree verdi, campi gioco e cortili scolastici”, un intervento eseguito con i fondi dell’anno 2022.

Nello specifico gli interventi saranno effettuati nei seguenti campi e aree giochi: campo giochi “Corte del Duca” in via Borgo Tascherio, area giochi interna all’Arsenale, campo giochi via Trombelli, area giochi parco “Maggiolino” in via Friuli, campo giochi tra via San Giacomo e Piazzale Ludovico Scuro (via Golino), campo giochi di Piazza Arsenale, campo giochi tra via Palestro e via Fedeli, campo giochi “Raggio di Sole”, area giochi interna al parco di via Anti, campo giochi in via Nepote, campo giochi in via Ponchielli, campo giochi in via Torrente Vecchio Avesa, campo giochi in via dei Gelsi e area gioco in via dei Tigli a Montorio, campo giochi in via Valpantena n. 120, campo giochi “Cuore Verde” via Brigata Aosta, campo giochi di via Nepote, campo giochi tra via Umago e via Capodistria, area giochi interna a Parco San Giacomo, campo giochi in via Casorati.

«Diamo il via ad un’opera che garantirà decoro ma soprattutto sicurezza ai bambini che vanno giornalmente a giocare nei parchi giochi in città e nei quartieri – ha detto l’assessore all’Arredo urbano Federico Benini -. Per la prossima primavera abbiamo un programma di interventi ancora più robusto. Inoltre da due mesi è operativo un bando di fornitura delle attrezzature gioco da soggetti privati, in cambio di una sponsorizzazione sull’intera area, che per le aziende sarà anche deducibile fiscalmente del 60%. In diversi soggetti privati hanno già aderito, e dal prossimo mese vedremo la posa delle prime attrezzature gioco da parte di terzi. Una collaborazione tra pubblico e privato che questa amministrazione vuole valorizzare sempre di più per la bellezza della nostra città».