Operazione ex officine Falconi: beccati quattro abusivi

Occupano lo stabile senza permesso di soggiorno. Unità cinofile della Polizia locale fiutano subito sostanze stupefacenti.

New call-to-action

Nella giornata di ieri, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Locale di Verona hanno organizzato un servizio straordinario per verificare se all’interno dello stabile denominato “ ex officine Falconi” in viale Piave, in stato di abbandono, nella zona retrostante la stazione vi fossero persone.


All’interno veniva trovate 4 persone di origine nordafricana, tutti privi di regolare permesso di soggiorno e con precedenti di polizia.
L’ingresso è avvenuto con il supporto di due unità cinofile della Polizia locale che hanno rinvenuto sostanze stupefacenti, in particolare circa 122 grammi assimilabile ad hashish.

Uno dei soggetti, è stato trovato in possesso di quasi 31 grammi di hashish quindi denunciato per spaccio di stupefacenti; gli altri due sono stati segnalati alla Prefettura perché in possesso rispettivamente di 2,90 grammi e 3,20 grammi di hashish.


Tutti e quattro sono stati portati all’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona, dove tre di loro presentavano richiesta di asilo politico, mentre il quarto risultava aver già inoltrato analoga richiesta. Alle operazioni di ingresso nello stabile assisteva anche il legale di fiducia del proprietario che provvedeva alla chiusura dell’edificio per impedire l’accesso a estranei.


Le stazioni di Verona, sia Porta Nuova che Porta Vescovo e San Bonifacio sono oggetto di costante attenzione e controllo da parte delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale per permetterne la fruibilità in sicurezza .

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM