“Onda Campus”, giovani al lavoro a Bussolengo

Successo a Bussolengo per l'iniziativa "Onda Campus": venti ragazzi e ragazze hanno partecipato a laboratori, attività di cura del territorio e momenti di divertimento per crescere insieme e sviluppare competenze trasversali.

onda campus bussolengo

Si è tenuto a Bussolengo “Onda Campus“, l’iniziativa che ha offerto a giovani tra i 14 e i 18 anni l’opportunità di partecipare a laboratori e simulazioni lavorative, contribuendo alla cura del territorio. Il progetto, che ha registrato successi nelle edizioni precedenti, ha coinvolto venti giovani quest’anno.

Promosso dal Comune di Bussolengo attraverso il servizio Socio educativo, “Onda Campus” consiste nell’inserimento mirato e temporaneo di giovani in attività di laboratorio e simulazione lavorativa, svolgendo mansioni adeguate alla loro età e preparazione. Questo consente loro di sperimentare direttamente le sfide di un impegno specifico. L’obiettivo principale è quello di aiutare i partecipanti a sviluppare non solo abilità nel contesto lavorativo, ma anche competenze sociali e relazionali trasversali.

Il progetto è aperto a tutti i giovani e risulta particolarmente indicato per coloro che potrebbero trovarsi in situazioni di dispersione scolastica o di fragilità sociale. Quest’edizione del Campus si è svolta nel mese di luglio in due sessioni, durante le quali i ragazzi si sono dedicati alla cura del territorio. Questo ha incluso attività come il restauro di panchine in piazza e il monumento ai caduti, la pulizia dei parchi e la collaborazione con Bike Hostel Gabanel. Inoltre, sono stati coinvolti in piccoli progetti presso il Centro Famiglia del Comune.

Questa iniziativa, realizzata in collaborazione con le Cooperative Hermete e Il Ponte da diversi anni, è stata rinnovata quest’anno. Oltre alle attività del mattino, nel pomeriggio i giovani hanno partecipato a nuove esperienze ludiche, di svago e di condivisione, per favorire e rafforzare le dinamiche di gruppo. Le attività sono variate dal maneggio ai laboratori creativi e dall’interazione con FabLab per esperienze digitali legate alla musica e alla realtà virtuale presso il Digital Hub, fino al dragon boat con l’associazione canottieri di Peschiera.

I ragazzi hanno avuto l’occasione di incontrare il sindaco Roberto Brizzi, l’assessora alle Politiche sociali Rita Bin, il presidente del Consiglio Comunale con delega ai Lavori pubblici Matteo Zappalà e la consigliera delegata alle Politiche giovanili Veronica Gasparini che hanno ringraziato i giovani per l’impegno e il tempo dedicato alla  comunità. Tutti i giovani che hanno preso parte ad “Onda Campus” hanno ricevuto un piccolo premio economico per la partecipazione alle attività