Nuova rete idrica e di fognatura a Bardolino, ultimato l’intervento di Ags

Azienda Gardesana Servizi ha concluso i lavori di rifacimento della rete idrica e di fognatura a Bardolino. L’Amministrazione comunale sta già proseguendo con l’intervento di riqualificazione di via Fosse. Investimento da 190mila euro.

Angelo Cresco

Azienda Gardesana Servizi ha concluso i lavori di sostituzione delle rete idrica e di fognatura, in via Fosse, a Bardolino. L’Amministrazione comunale, infatti, aveva programmato la riqualificazione della via, che si trova nel centro storico del capoluogo, con una nuova pavimentazione.

Per questo, Ags è intervenuta per eseguire le verifiche sui sottoservizi della strada attraverso sopralluoghi, misurazioni e video-ispezioni delle condotte, con l’obiettivo di verificare lo stato di conservazione e di efficienza delle reti. Dalle analisi è emersa la necessità di sostituire le condutture, arrivate ormai a fine vita utile. A tal proposito, il team di progettazione interno di AGS ha redatto un progetto per il rifacimento contestuale dei sottoservizi idrici e fognari.

«Abbiamo realizzato un lavoro sinergico tra tecnici Ags e del Comune – sottolinea il presidente di AGS Angelo Cresco – in modo da intervenire sui sottoservizi in un’unica soluzione, evitando così di eseguire nel prossimo futuro lavori di riparazione che avrebbero danneggiato la nuova pavimentazione. Grazie a questo cantiere abbiamo realizzato economie di scala e accorciato le tempistiche, limitando i disagi per i cittadini e le attività presenti. Ovviamente abbiamo migliorato il servizio idrico con un investimento pari a 190mila euro».

LEGGI ANCHE Castelvecchio, terminati gli interventi sui tetti danneggiati dal nubifragio

La direzione di tutti gli aspetti tecnici e di sicurezza è stata seguita direttamente dagli ingegneri di AGS mentre, tenuto conto che il cantiere è situato nel centro storico di Bardolino, i lavori sono stati realizzati sotto l’attenta supervisione di un archeologo professionista.

«Da un punto di vista tecnico – spiega Carlo Alberto Voi, direttore generale di AGS – abbiamo posato nuove condotte di fognatura nera in PVC-U e di acquedotto in polietilene ad alta densità. Abbiamo optato per utilizzare tubazioni in materiale plastico con performance e durabilità elevata, superiori agli standard. Le tubazioni dell’acquedotto hanno speciali caratteristiche di elevata resistenza alla propagazione delle fratture e alla formazione di rotture e scalfitture. AGS ha già concluso il cantiere per la propria competenza per consentire all’Amministrazione di ultimare l’intervento di riqualificazione della via prima della partenza della stagione turistica».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM