Valpantena, approvato il sottopasso pedonale al “Misturin”

La giunta comunale di Verona ha approvato la variante urbanistica, inserita nell’accordo di programma tra Comune e Veneto Strade, che consente di dotare l’intersezione, tra via Segorte e via Fincato, di un nuovo tratto ciclopedonale protetto, connesso ad un sottopasso che sarà fondamentale per bypassare l’incrocio.

Un passaggio pedonale a raso regolato da semaforo a chiamata che, a detta di molti, rallenterebbe di molto il traffico – specie nelle ore di punta – da e per la Valpantena. Stiamo parlando del passaggio del “Misturin”, tra via Segorte e via Fincato, all’altezza di Poiano.

Come previsto dal programma di completamento della S.P. 6, il passaggio verrà rimosso grazie alla realizzazione del nuovo sottopasso pedonale che permetterà anche alla viabilità ciclopedonale della Valpantena di collegarsi con la rete ciclabile cittadina e di raggiungere la parte est della città o Santa Maria in Stelle.

«Dopo aver recepito e sottoscritto il nuovo accordo di programma con Veneto Strade – ha detto l’assessore alla Pianificazione urbanistica Ilaria Segala –porteremo il provvedimento all’approvazione della commissione competente e poi in Consiglio comunale. Il nostro obiettivo è quello di arrivare, nel più breve tempo possibile, alla realizzazione del nuovo collegamento ciclabile».

«Con l’approvazione della variante – ha detto l’assessore alle Infrastrutture e Viabilità Luca Zanotto – abbiamo dato risposta alle richieste dei cittadini e della Circoscrizione che ci chiedevano di mettere in sicurezza questo snodo. Lo stesso presidente Luca Zaia, lo scorso dicembre all’inaugurazione della variante alla S.P. 6, aveva garantito che ulteriori richieste, in termini di sicurezza, sarebbero state ascoltate. Così è stato. Ringrazio Veneto Strade e la Regione che ha finanziato l’opera. Grazie alla loro collaborazione abbiamo trovato una soluzione adeguata a questo incrocio, mettendo al centro la sicurezza di pedoni e ciclisti e realizzando la connessione tra le ciclabili».