Val D’Illasi, il 31 luglio ai voti la variante alla Sp 10

Ieri pomeriggio la Commissione unica provinciale ha esaminato - tra le proposte da deliberare il prossimo 31 luglio - la variazione di bilancio del nuovo stralcio della variante alla Sp10

S’è riunita ieri pomeriggio la Commissione unica provinciale che ha preso in esame le proposte di deliberazione in vista del Consiglio e dell’Assemblea dei Sindaci in programma il prossimo 31 luglio.

Tra i punti discussi la variazione di bilancio che prevede un nuovo stralcio della variante alla Sp10: 4 chilometri dalla rotonda sulla Sp37 a Colognola ai Colli a località Olmo a Illasi.

L’obiettivo è ridurre fortemente il traffico sul tracciato esistente della Sp10, che si aggira sui 15mila veicoli giornalieri. Una prassi, quella del passaggio attraverso i centri storici, entrata in crisi con l’aumento dei veicoli circolanti e delle dimensioni delle costruzioni.

A sud il nuovo stralcio andrebbe a unirsi alla porzione di variante già realizzata e che congiunge la Porcilana (Sr38) alla Sp37, sempre in corrispondenza della rotonda di Colognola.

Esistono già inoltre un tratto di strada lungo due chilometri e due sottopassaggi, uno sulla linea ferroviaria e l’altro sull’A4, fondamentali per il collegamento italiano ed europeo.

Il Consiglio e l’Assemblea dei Sindaci saranno chiamati a votare una variazione al bilancio da 16 milioni di euro per realizzare la nuova variante. Si tratta dell’investimento più importante della Provincia per una singola opera negli ultimi 10 anni.

Del totale, 560 mila euro serviranno circa per l’adeguamento del progetto già esistente, mentre 15,4 milioni saranno destinati alla realizzazione dell’opera.

Nel caso di parere favorevole alla delibera, il bando di gara potrebbe aprirsi nel 2020.

«Portiamo al Consiglio e all’Assemblea questa proposta che i cittadini, i sindaci e il tessuto produttivo della Val d’Illasi chiedono a gran voce da tempo alla Provincia – ha spiegato il presidente Manuel Scalzotto –. Nel presentare questo stralcio, siamo già al lavoro per individuare altre fonti di finanziamento per terminare l’ultimo pezzo di variante verso nord».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.