Spaccio a Verona: la video denuncia di Brumotti (Striscia la Notizia)

In onda pochi minuti fa nell'odierna puntata di Striscia la Notizia, su Canale 5, il servizio girato venerdì scorso dall'inviato del TG satirico di Antonio Ricci nella nostra città. Filmati alcuni spacciatori in via San Nazaro e ai giardini di Circonvallazione Oriani.

Torna in azione con la sua bicicletta l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti. E lo fa a Verona. Lo scopo, come da qualche anno a questa parte, è quello di denunciare, in seguito alle numerose segnalazioni dei telespettatori del tg satirico ideato da Antonio Ricci, zone o quartieri in Italia frequentati da spacciatori e in cui sono presenti affari illeciti legati al giro di stupefacenti.

Venerdì scorso Brumotti era stato avvistato in città con il suo staff mentre stava preparando il servizio che è andato in onda questa sera. Il biker ha prima scovato e successivamente inseguito per le vie attorno a Piazza Santa Toscana, in via San Nazaro e via XX Settembre, un uomo che gli aveva offerto della cocaina (con un bambino in braccio) e che poi si è presentato come un imbianchino.

Successivamente è spostato nei giardini attorno alla Circonvallazione di via Oriani, già teatro in passato di fenomeni di spaccio ripetutamente monitorati e repressi da forze dell’ordine e polizia locale. Qui l’inviato ha incontrato una donna che gli ha offerto pure lei alcune dosi di cocaina. Una volta rivelata la sua vera identità di inviato di Striscia, la donna ha negato di avergli mai proposto la droga. Nel frattempo, con la sua bici, Brumotti si è lanciato su e giù dai sentieri lungo i bastioni pronunciando «la droga è una merda» e invitando le tante persone che affollavano il parco per motivi riconducibili allo spaccio a non farlo e a lasciare quegli spazi alle famiglie.

Come se non bastasse, mentre l’inviato era in pausa produzione all’interno del proprio van, ha visto un ragazzo puntare la sua bicicletta parcheggiata a pochi metri di distanza su un albero. Nel momento in cui il giovane stava portando via la bicicletta, Brumotti è uscito da furgone cogliendolo in fallo.

Con un po’ di ironia ha cercato di sdrammatizzare un tentato furto che, ricordiamolo, è un reato.

Sulla vicenda è intervenuto pochi istanti fa l’assessore alla sicurezza del Comune di Verona Daniele Polato con un post sulla propria pagina Facebook riportando un recente articolo del quotidiano l’Arena. «A breve avremo l’unità cinofila antidroga a Verona» assicura Polato.

A #Striscia mi limito rispondendo così…decine e decine di arresti…questo è l’ultimo notare la condanna:”…6 mesi…

Geplaatst door Daniele Polato op Maandag 7 oktober 2019