Roverè: la maglietta shock del vicesindaco

Sta facendo discutere la maglietta indossata alla festa di Santa Viola dal vicesindaco di Roverè Loris Corradi.

Roverè maglietta vicesindaco corradi

Sta arrivando anche sulle pagine dei media nazionali la vicenda della maglietta del vicesindaco di Roverè Veronese Loris Corradi.

Durante la festa di Santa Viola l’amministratore locale, 35 anni, coordinatore del circolo della Lessinia di Fratelli d’Italia, ha indossato una maglietta con la scritta “Se non puoi sedurla… puoi sedarla“.

Scritta giudicata sessista e criticata da molti, una volta che la notizia e l’immagine del vicesindaco si è diffusa.

La Lega ha diffuso una nota in merito alla vicenda, in quanto alcuni organi di stampa avevano accostato in un primo momento il nome del vicesindaco di Roverè al partito di Matteo Salvini: «Corradi non fa parte del mondo Lega e non ne conosce ideali e programmi. Da sempre la Lega infatti è in prima linea per difendere i diritti delle donne in ogni contesto sociale».

L’amministrazione di Roverè, eletta nel 2016 e guidata da Alessandra Caterina Ravelli, è composta da Lega e liste civiche.

Citano la Lega e denunciano duramente la maglietta anche dalla sezione veronese di Potere al Popolo: «È un orrore, una maglia ignobile, che manifesta la cultura dello stupro che i politici leghisti sono abituati ad usare come elemento per discriminare e costruire un nemico esterno».