Proseguono sul Garda le ricerche dell’istruttore Claudio Valle

Proseguono senza sosta le ricerche dell'istruttore caduto in acqua domenica scorsa, nel basso lago, tra Padenghe e Desenzano, probabilmente a causa di un incidente. Nonostante i numerosi bagnanti in quelle ore del pomeriggio, nessuno sembra essersi accorto di nulle..

Continuano senza sosta le ricerche dell’istruttore Claudio Valle, caduto in acqua la scorsa domenica 21 luglio per cause ancora da accertare. Nel pomeriggio in cui è avvenuto l’incidente le condizioni meteo e del lago erano ottimali. La barca stava percorrendo un tratto del basso Garda tra Desenzano e Padenghe molto frequentato la domenica, per cui si presume che l’incidente sia avvenuto repentinamente, dato che gli altri naviganti nei dintorni non si sono accorti di nulla.

A bordo dell’imbarcazione, con l’istruttore, c’erano due allievi ipovedenti che sono stati tsubito soccorsi e riaccompagnati al porto Maratona. Nonostante le ricerche allertate con la massima urgenza, coordinate dalla Guardia Costiera con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa e della Fraglia Vela Desenzano grazie alle numerose barche dei soci, Claudio al momento risulta ancora disperso. E le cause della caduta sono ancora da appurare.

Claudio, 65 anni, viveva a Rezzato con la sua famiglia, uomo di grande esperienza, appassionato di vela ed ex militare dell’Aeronautica in pensione, collaborava con la Fraglia Vela da parecchi anni, occupandosi dei corsi di vela, con le scuole e i ragazzi durante l’estate, usciva in barca a vela con disabili e ipovedenti, attività per la quale aveva seguito molti corsi della Federazione Italiana Vela. Era l’ideatore e organizzatore della giornata evento “Velabile” della Fraglia.

Anche i suoi due figli, Gaia e Federico, sono velisti e istruttori di vela: la vela è di casa nella famiglia Valle, una passione forte che Claudio ha saputo trasmettere non solo ai figli ma anche a tanti giovani e persone con disabilità.

Romana Fosson, presidente della Fraglia Vela Desenzano, di cui lo stesso Valle faceva parte, vicini alla famiglia Valle, esprime vicinanza alla moglie Diamyla e ai figli Gaia e Federico.