Il processo si svolgerà il prossimo 21 ottobre in tribunale a Vicenza, e vedrà schierarsi dalla stessa parte, contro l’azienda Miteni, presunta responsabile del disastro ambientale, i comuni toccati dall’inquinamento da Pfas e Acque Veronesi che gestisce il servizio idrico  nel territorio interessato.

Parliamo quindi dei comuni di Albaredo, Arcole, Bevilacqua, Bonavigo, Boschi Sant’Anna, Cologna, Legnago, Minerbe, Pressana, Roveredo, Terrazzo, Veronella e Zimella.

I sindaci si sono incontrati in questi giorni e hanno trovato un accordo: chiedere di essere inseriti come parte civile nel processo. Tutti in forma separata, ma con lo stesso avvocato, così da ridurre le spese legali.

L’azienda Miteni di Vicenza, fallita verso la fine dello scorso anno, è accusata dei reati di disastro ambientale e avvelenamento delle acque.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.