Malcesine, i pazienti ringraziano l’ospedale

Il Direttore Generale dott. Pietro Girardi, anche a nome di coloro che lavorano presso la struttura, esprime gioia e soddisfazione per i contenuti espressi nella nota da parte dei pazienti.

malcesine ospedale

«Rispetto per la persona, impegno, professionalità, gentilezza e puntualità». È l’apprezzamento espresso nei confronti del personale medico, sanitario e paramedico dell’Ospedale di Malcesine da un gruppo di 14 degenti poliomelitici del reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione. «Desideriamo manifestare un sentito ringraziamento – proseguono i pazienti di Val di Sogno – per il trattamento ricevuto quest’anno e negli anni precedenti (alcuni fra noi vengono regolarmente ricoverati presso questa struttura da oltre 50 anni)».

Un’attenzione riscontrata a partire dalla massima disponibilità e capacità dei fisioterapisti, fino alla qualità del cibo con particolare riguardo per le persone che devono seguire diete particolari e alla pulizia e ordine della struttura.

Il Direttore Generale dott. Pietro Girardi, anche a nome di coloro che lavorano presso la struttura, esprime gioia e soddisfazione per i contenuti espressi nella nota da parte dei pazienti e si associa al loro ringraziamento in favore del personale di Malcesine per la qualità del servizio che garantiscono.

Proprio per garantire, dare continuità e valorizzare al meglio la qualità dei servizi socio-sanitari, a favore dell’intera popolazione del bacino del Baldo-Garda, nei giorni scorsi il Direttore Generale dell’Ulss 9 Scaligera ha incontrato il Vice Sindaco di Malcesine Livio Concini e i Sindaci di Brenzone Davide Benedetti e di Torri del Benaco Stefano Nicotra.

Un incontro positivo e costruttivo durante il quale si è fatto il punto della situazione tra il dott. Girardi e gli amministratori locali presenti, confermando la decisa volontà da parte dell’Azienda Ulss di mantenere la struttura di Malcesine come struttura strategica nella programmazione dei servizi sanitari e socio sanitari aziendali, come prevede anche l’attuale programmazione regionale.

Vari gli argomenti affrontati: in particolare l’utilità di creare da parte dei Comuni presenti possibili benefit, legittimi e compatibili con le norme vigenti, a favore degli operatori chiamati a lavorare presso l’ospedale di Val di Sogno. Come noto, infatti, una grande criticità della zona è rappresentata dalla difficoltà nel reclutamento di personale sanitario, legata sia al tema di motivare il personale presente nelle graduatorie concorsuali ad accettare la destinazione di Malcesine e per questo motivo fondamentale incentivare il personale nel rispetto delle norme con benefit personali che al tema della carenza di medici, infermieri e personale riabilitativo e OSS comune all’intero territorio regionale e nazionale.

A tal riguardo, il Direttore Generale ha rimarcato anche l’impegno profuso dall’Ulss 9 Scaligera per ottenere dalla limitrofa Azienda Sanitaria del Trentino la possibilità di reperire dalle loro graduatorie personale sanitario per la struttura ospedaliera di Malcesine e ha evidenziato che appena espletati i concorsi da parte dell’Azienda Zero Regionale sarà data massima attenzione all’assegnazione di personale per le necessità del nosocomio di Malcesine.

Si è poi condiviso l’impegno per attivare specifiche convenzioni per medici del servizio trasfusionale per dare così adeguate risposte ai donatori di sangue della zona e garantire ancora inoltre, con propri dipendenti, qualità nei servizi di emergenza. Infine si è tracciata la linea operativa per garantire in tempi stretti il servizio di Ospedale di Comunità per il comprensorio.