Incidente via Milone, rintracciato l’automobilista-pirata

L’uomo, un cittadino moldavo di 48 anni residente in Zai, oggi pomeriggio si è presentato al Comando della Polizia locale. Deceduto lo scooterista rimasto coinvolto nell'incidente in via Mameli del 27 luglio scorso.

È stato rintracciato l’automobilista-pirata che, ieri, dopo aver tamponato un’auto Daewoo in via Milone, si è allontanato senza prestare soccorso. L’uomo, un cittadino moldavo di 48 anni residente in Zai, oggi pomeriggio si è presentato al Comando della Polizia locale, accompagnato dal legale di fiducia.

Già ieri, l’auto del pirata, una Bmw, era stata individuata in sosta poco lontano dal luogo dell’incidente ed era stata posta sotto sequestro. Davanti agli agenti del Nucleo Infortunistica Stradale, l’automobilista si è assunto le proprie responsabilità e ha ammesso di trovarsi alla guida del mezzo pur avendo già la patente sospesa. Ora dovrà rispondere di guida con patente sospesa, omissione di soccorso, fuga e mancata precedenza.

È deceduto ieri pomeriggio lo scooterista 34enne rimasto coinvolto nell’incidente avvenuto in via Mameli, sabato 27 luglio. Dagli accertamenti è emerso che l’uomo, poco prima delle 4 del mattino, stava viaggiando a bordo di uno scooter Honda SH e, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha urtato l’isola salva pedoni all’altezza del civico 13B. A seguito dell’impatto il giovane era caduto rovinosamente a terra. Sono ancora in corso le verifiche per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.