Crisi di Governo. Businarolo: «C’era tanto altro da fare»

«Stavamo lavorando bene, dispiace perché c'erano tante altre cose da fare». Francesca Businarolo, Movimento 5 Stelle, commenta con delusione la fine turbolenta del Governo giallo-verde.

Francesca Businarolo elcograf
Francesca Businarolo, presidente della Commissione Giustizia della Camera.

Sembra essere la delusione, il principale sentimento con cui Francesca Businarolo ha assistito allo scoppio della crisi di Governo e alle dichiarazioni di ieri al Senato.

Abbiamo raggiunto al telefono la deputata del Movimento 5 Stelle e Presidente della Commissione Giustizia della Camera, che ha mostrato rammarico per l’interruzione del cammino del Governo giallo-verde in seguito alle mosse di Matteo Salvini.

«Dispiace che i “calori estivi” abbiano fatto decidere a Salvini di far cadere il Governo. È vero che il rapporto non era facile, Lega e Movimento 5 Stelle arrivano da esperienze molto diverse, ma abbiamo lavorato molto e abbiamo portato a casa molti grandi risultati. Purtroppo Salvini parlava già come fosse in campagna elettorale. Per non parlare delle sue prime dichiarazioni, in parte smentite da certi toni concilianti durante il discorso di ieri».

Ben altro il commento di Businarolo sul premier. «Conte ha fatto un discorso di alto valore istituzionale. E poi si è dimesso». Businarolo apprezza la scelta del passo indietro. «Aveva la responsabilità di un Governo da far andare avanti. Visto che una delle parti si è sfilata, non poteva fare altrimenti».

Restano i dubbi sui motivi della caduta del Governo: «L’unico motivo che vedo è la capitalizzazione dei consensi che dice di avere. Elezioni europee e nazionali però sono su livelli diversi. Penso sia solo una questione egoistica».

«Stavamo lavorando bene, dispiace perché c’erano tante altre cose da fare». Businarolo, da presidente della Commissione Giustizia si riferisce nella fattispecie a quei temi. «La riforma della giustizia. A settembre avremmo dovuto partire con le deleghe per la riforma civile, penale, del Csm».

Nessun commento per ora sul futuro e sulla possibilità di un accordo Pd-Movimento 5 Stelle. «Vedremo al termine delle consultazioni, siamo nel mezzo di una fase di transizione. Per Mattarella non è una situazione semplice».

Guarda cosa ne pensano i veronesi: