Controllori con body-cam sui bus veronesi

La sperimentazione partirà a settembre. In dotazione ai controllori un palmare e una body-cam.

controlli atv

L’Azienda Trasporti di Verona ricorre alla tecnologia per potenziare l’efficacia dei controlli antievasione sugli autobus e migliorare la sicurezza dei propri operatori e collaboratori.

Atv sta sperimentando i test di collaudo dei nuovi dispositivi che entreranno da settembre nella dotazione delle pattuglie dei verificatori: è un nuovo palmare multifunzione in grado di semplificare molte operazioni manuali che oggi limitano l’efficacia dell’attività di controllo e di una “body cam” di cui saranno dotati gli operatori come deterrente per prevenire situazioni potenzialmente pericolose.

«Lo scopo dell’impiego delle body-cam – spiega il dg, Stefano Zaninelli – è quello di attivare gli apparati solo in caso di situazioni difficili che potrebbero mettere a repentaglio l’ incolumità dell’operatore». I nuovi palmari sono collegati anche alle banche dati aziendali: gli operatori avranno così subito tutte le informazioni sull’utente, quali generalità effettive, foto, abbonamenti già acquistati, eventuali sanzioni precedenti. (Ansa)