Chiuse la compagna in un cassone a Sommacampagna, condannato

Ha tenuto segregata una bracciante per due settimane dentro una cassa di mele in mezzo ad un campo sotto il sole, ad agosto dell'anno scorso. L'imprenditore altoatesino ha patteggiato una condanna a 2 anni e 9 mesi di reclusione.

Aveva tenuto segregata una bracciante agricola, sua compagna, per due settimane dentro una cassa di mele in mezzo ad un campo sotto il sole, ad agosto dell’anno scorso, e per questo un imprenditore altoatesino, Reinhold Thurner, 53 anni, ha patteggiato in Tribunale a Verona una condanna a 2 anni e 9 mesi di reclusione Il suo aiutante, invece, un polacco di 32 anni, ha patteggiato 2 anni e 4 mesi.

I due imputati erano accusati di sequestro di persona. La vittima, una 44enne polacca con la quale l’imprenditore aveva avuto anche una breve relazione, era stata rinchiusa dentro un cassone per la raccolta delle mele in un campo a Sommacampagna (Verona) di proprietà dell’uomo e liberata dopo due settimane da un intervento congiunto dei carabinieri e della polizia. I due imputati hanno anche risarcito i danni alla parte lesa con 26mila euro. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.