Avvocati aperti alla città. Sabato sportello gratuito in Gran Guardia

Sabato 19 ottobre, in Gran Guardia dalle 10 alle 17, una settantina di avvocati scaligeri saranno a disposizione della cittadinanza, che potrà interrogare gli esperti di diritto sulle materie di loro competenza.

Gli avvocati escono dalle aule del tribunale e si mettono a disposizione dei cittadini, fornendo consulenza gratuita su alcuni dei problemi più comuni in ambito legale. Famiglia, successioni, recupero crediti e contratti. Tematiche all’ordine del giorno per molti cittadini e che, se affrontate con il giusto approccio, possono risolversi più facilmente di quanto si pensi.

Sabato 19 ottobre, in Gran Guardia dalle 10 alle 17, una settantina di avvocati scaligeri saranno a disposizione della cittadinanza, che potrà interrogare gli esperti di diritto sulle materie di loro competenza. Saranno infatti 10 i tavoli di lavoro presenti con diverse specializzazioni: diritto penale, amministrativo, tributario, civile, diritto di famiglia e successioni, tutela degli incapaci e amministrazioni di sostegno, diritto del lavoro e previdenza, condominio e locazioni, procedure esecutive e recupero credito, diritto commerciale e procedure concorsuali.

Si tratta della seconda edizione della “Giornata dello sportello di prima consulenza”, iniziativa che trova origine nella collaborazione che dal 2012 vede insieme Comune e Ordine degli Avvocati di Verona per fornire un servizio alla comunità e avvicinare le istituzioni ai cittadini.

E che quest’anno viene riproposta anche alla luce del successo registrato nelle prima edizione, che ha visto circa un centinaio di persone, compreso qualche turista, usufruire della disponibilità e della competenza degli avvocati veronesi.

La nuova opportunità è stata presentata oggi dall’assessore agli Affari legali Edi Maria Neri, insieme ad alcuni membri del Consiglio dell’Ordine, gli avvocati Cristina Castelli, Elisabetta Baldo e Davide Traspedini.

«Una giornata importante per avvicinare il mondo dell’avvocatura alla cittadinanza – ha detto Neri -. Un’iniziativa encomiabile, che porta avanti la proficua collaborazione tra Comune e Ordine forense dal 2012 impegnati, sempre a titolo gratuito, nello sportello di prima consulenza. Quella degli avvocati è una professione indispensabile per la società, che affronta temi delicati e molte volte personali. Per molte persone questa è l’occasione per risolvere alcuni problemi che, altrimenti, non troverebbero risposta».

«Vogliamo essere al servizio della città e dare alla cittadinanza la possibilità di incontrarci nel corso di una giornata a porte aperte – ha detto l’avvocato Castelli -. Siamo orgogliosi sia di questa iniziativa che dello sportello attivato in Comune, attività mosse dallo spirito di volontariato della nostra categoria».

L’attività dello Sportello di prima consulenza riprende in novembre. Il servizio è aperto due volte al mese, il giovedì pomeriggio, su prenotazione, in via Adigetto. Si tratta di un servizio gratuito che può essere richiesto da tutti i residenti nel comune di Verona che abbiano bisogno di pareri legali, consigli o indicazioni da parte di un avvocato.

Per prenotare è possibile contattare il numero 0458077426 o scrivere all’indirizzo e-mail primaconsulenza@comune.verona.it.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.