Aspettava il bus per Parigi, fermata giovane senza documenti

Arrestata dalla Polizia cittadina straniera senza documenti. La donna stava tentando di raggiungere la Francia in bus.

falsa identità - bus - senza documenti

Era sbarcata a Lampedusa lo scorso 8 settembre e, clandestinamente, era intenzionata a raggiungere la Francia. K.N.M., ventunenne originaria della Costa d’Avorio arrestata la scorsa notte dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona, è stata intercettata mentre, in via Cardinale (zona Stazione Porta Nuova), attendeva il Flixbus diretto a Parigi.

Gli agenti, che hanno proceduto al controllo intorno alle 2.40, hanno immediatamente riscontrato la dubbia regolarità sul territorio italiano della donna e, al fine di accertarne l’identità, l’hanno condotta negli Uffici di Lungadige Galtarossa.

Inizialmente la giovane ha fornito ai poliziotti false generalità dichiarando di chiamarsi Konate Aicha Yarawa e di avere 24 anni. Le indagini effettuate hanno, però, fatto emergere che l’identità della stessa era un’altra. Messa davanti all’evidenza, la ventunenne ha dichiarato di aver mentito con la speranza di raggiungere presto uno stato estero in quanto persona irregolare sul territorio italiano e priva di ogni documento.

La cittadina straniera, priva di precedenti, è stata arrestata per false dichiarazioni sulla propria identità. Stamane, in sede di rito direttissimo, il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha condannato K.N.M. a 6 mesi di reclusione e disposto la sospensione della pena.