Accoltellamento di Valeggio: lite per 100 euro

Un presunto furto di 100 euro sarebbe la ragione alla base della violenta aggressione di ieri pomeriggio nel centro di accoglienza di Valeggio.

Prima con un coltello ha tentato di aggredire un compagno ma è stato disarmato dagli altri richiedenti asilo, non contento il 31enne della Guinea ha frantumato a pugni le vetrine del centro di accoglienza e ha ferito un 20enne maliano colpendolo al fianco sinistro con un coccio di vetro. Il motivo? Un presunto furto di 100 euro.

Prognosi di 30 giorni per il ragazzo ferito che è stato trasportato all’ospedale di Villafranca. Sono serviti quattro carabinieri (della pattuglia di Valeggio e di Bardolino) per fermare l’aggressore in evidente stato di agitazione dovuto, secondo gli investigatori, anche all’assunzione di alcol. Addosso all’uomo è stato trovato anche un altro coltello da cucina. Arrestato per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale, ora si trova nel carcere di Montorio. Le indagini preliminari sono affidate al Pm Eugenia Boranga.
Si tratta del primo caso di violenza e disordini registrato nel centro di accoglienza che ospita circa una ventina di persone in appartamenti autogestiti. La maggior parte degli ospiti lavora in aziende della zona. L’aggressione è avvenuta proprio mentre alcuni di loro rientravano dal lavoro.