Torna a Vicenza il salone creativo “Abilmente”

Da Leonardo da Vinci alle pitture rupestri della Val Camonica. Il Salone delle Idee Creative di Italian Exhibition Group ospita le opere di importanti artisti della creatività, dal 17 al 20 ottobre nel Quartiere Fieristico IEG di Vicenza.

La creatività è arte. Da ammirare e contemplare nelle sue diverse forme. Abilmente Vicenza, il Salone delle Idee Creative di Italian Exhibition Group SpA (IEG) in programma dal 17 al 20 ottobre nel Quartiere Fieristico IEG di Vicenza, accoglierà tra i suoi padiglioni importanti opere artistiche.

Le mostre della hall 7. DAMSS è l’acronimo con cui i designer tessili Daniela Arnoldi e Marco Sarzi-Sartori firmano da decenni le loro opere di Fiber Art, corrente che utilizza tessuti, filati, fibre naturali e sintetiche per la creazione di opere d’arte. I due, in occasione della manifestazione del Do It Yourself leader in Italia, porteranno a Vicenza “Pop Supper Show”, il progetto legato alle celebrazioni in corso per il 500esimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci. L’opera – esposta e ospitata nella Hall 7 della fiera – riproduce il Cenacolo di Leonardo su un grande pannello centrale di 12 metri di lunghezza per 4 di altezza. Il dipinto è ripetuto più volte, in differenti forme, colori, moduli e dimensioni. Su un secondo pannello laterale, di quasi 9 metri, invece i visitatori potranno ammirare “DAMSS Ultima cena“, realizzato nel 2013.

Il tema delle divisioni sociali e politiche è invece quello affrontato dalla Patchwork Gilde Deutschland e.V. insieme a Korea Quilt Associates in “Piece’d – Block’d”. Nell’anno in cui si celebra il 30esimo anniversario dalla caduta del Muro di Berlino, l’associazione no profit tedesca nata nel 1985 per promuovere l’arte tessile porterà ad Abilmente un’esposizione capace di emozionare attraverso i lavori di quindici quilter coreani e altrettanti tedeschi, invitati a interpretare su tessuto un tema politico che accomuna la storia della Germania e le attuali divisioni del territorio coreano.

Tanto spazio per patchwork e quilt anche grazie alle cinque associazioni venete più rappresentative settore: Associazione Ad Maiora (VR), Casa Patchwork & Quilting (Bassano del Grappa – VI), Dodi Quilt (VI), Passione Patchwork (PD) e Patchwork Idea (TV). Oltre ad esporre i propri manufatti, terranno corsi e dimostrazioni per l’intera durata della manifestazione.

L’Associazione Sul Filo dell’Arte e Magliuomini, con il supporto di Mez Cucirini, saranno impegnate ne “Il Pianeta dei Calzini Spaiati”, progetto che si muove su un duplice binario: dal punto di vista tecnico rinnova l’attenzione per la realizzazione a mano di calze e calzini, mentre dal punto di vista sociale valorizza i calzini spaiati come metafora del rispetto per le diversità e le libertà individuali. All’interno del Knit Cafè, area della manifestazione sempre apprezzata dalle visitatrici che amano sferruzzare, sarà quindi presente un’installazione che rappresenta l’espressione dell’iniziativa speciale: una lavatrice “colpevole” di spaiare e far sparire i calzini, e una lunga stesura di calzini fatti a mano, che potrà essere arricchita con quelli handmade portati in fiera dai visitatori.

L’Associazione Pic Knit Art Café di Trieste presenta in anteprima assoluta ad Abilmente Vicenza il suo nuovo progetto “Con un filo – Tra arte e geometria”, per coniugare insieme didattica ed arte tessile creando modelli tridimensionali matematici ispirati al lavoro della prof.ssa Daina Talmina (Crocheting Adventures with Hyperbolic Planes). Tutto il materiale prodotto insieme alle appassionate che affolleranno il quartiere fieristico vicentino sarà raccolto e utilizzato per la creazione di una grande installazione in occasione de “Science in the City Festival” di ESOF 2020- Trieste città della scienza.

Magie di filo all’uncinetto” è il progetto espositivo di Luisa De Santi. La mostra approda ad Abilmente dopo due tappe allo “Stitching&Knitting Show” di Londra, portando opere installative, monili e soft sculptures. Un progetto nel progetto sarà uno speciale “Touching Corner” in cui il pubblico potrà divertirsi ad interagire con le installazioni.

Torna poi ad Abilmente Daniela Cerri con le sue opere create attraverso la tecnica del crochet. Dopo il debutto durante l’edizione romana della festa della creatività di IEG conclusasi da poco, presente nel capoluogo berico la Mandala Gipsy Boat, un’imbarcazione a grandezza naturale realizzata in cartapesta, resa unica da coloratissimi Mandala tramati e assemblati che ne coprono la struttura ad arco.

Le mostre della hall 1 e della hall 2. Realizzata dall’Associazione Arte dell’Assurdo in collaborazione con Laboratorio Lungometraggio di Villa Carpaneda, EMA e ProdottoinItalia l’installazione del “Progetto Green” (Hall 1) – creata utilizzando unicamente materiale riciclato e di recupero e nata con lo scopo di sensibilizzare i visitatori e le crafter di Abilmente su un tema di grande attualità come quello dei cambiamenti climatici.

Innovare Per Tramandare” è invece la mostra a cura della Corporazione delle Arti, l’associazione di categoria delle insegnanti di Arti di Filo italiane che ha fatto propria la missione di creare una rete di professionisti per divulgare, rivalutare e promuovere il riconoscimento del ricamo, del merletto, della tessitura e del cucito non sartoriale. Quando il saper fare antico sposa la modernità, il risultato è sorprendente: Roberta Mastrogiovanni, Sophie Liard e Adele Niccolai saranno nella Hall 2 per tramandare attraverso le loro creazioni la tradizione alle nuove generazioni e comunicare la vitalità e la versatilità infinita delle Arti di Filo.

In mostra nell’area #INSTAEMBROIDERY (Hall 2) i lavori realizzati dalle sette giovani artiste del ricamo diventate grazie ad Instagram delle vere e proprie influencer. L’esposizione, in collaborazione con Giuliana Ricama, sarà arricchita da opere realizzate anche da giovani ricamatrici straniere.

Le mostre della hall 6. In occasione del quarantennale del Sito Unesco di arte rupestre di Valle Camonica, arriva in mostra ad Abilmente “Per filo e per segno. La lana racconta le incisioni rupestri della Valle Camonica”. Promosso dalla Comunità Montana-Distretto Culturale di Valle Camonica e dal Sito Unesco con la prestigiosa collaborazione dello Studio Giuliano&Giusy Marelli di Milano, in questo progetto all’insegna di moda, creatività, design e arte rupestre le figure ancestrali preistoriche di oranti, labirinti e rose camune diventano attuali, come moderni tattoo che prendono vita in una esclusiva capsule collection. Ma non è tutto: sabato 19 ottobre dalle 14.00 alle 17.00 la Sala Giotto.b (Hall 7.1 – primo piano) ospiterà un workshop tessile con Giuliano e Giusy Marelli, che guideranno i partecipanti alla realizzazione di capi ispirati alla collezione in mostra.

La Hall 6 della fiera vicentina ospiterà infine anche “Indigo, il colore dei sogni”, mostra concorso a cura di Quilt Italia cui fil rouge saranno le infinite tonalità di blu nelle loro diverse sfumature. I vincitori del contest, decretati prima della manifestazione targata IEG, esporranno quindi per la prima volta i loro lavori inediti.

Per maggiori informazioni consultare il sito di Abilmente Vicenza.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.