Scritte sui muri della scuola, il preside li manda a lezione di street art

Per imparare a distinguere 'arte e protesta da maleducazione'.

muro

Una lezione di street art, a partire da Banksy, per gli studenti e l’invito ai genitori a spiegare ai figli il rispetto per le cose degli altri: così Antonio Maria Bianchin, dirigente scolastico dell’Istituto statale comprensivo di Romando d’Ezzelino, nel vicentino, tenta di contrastare l’ennesimo ‘colpo’ messo a segno da alcuni vandali che hanno deturpato le pareti esterne della scuola primaria. Dopo l’ennesimo ‘sfregio’, Bianchin non ci ha pensato due volte e ha scritto una lettera a professori e familiari dei ragazzi. (Ansa)