È intervenuta anche Elisa De Berti alla 14esima Settimana Veronese della Finanza. L’assessore regionale, in un video messaggio, ha fatto il punto sul piano regionale dei trasporti, specificando quanto sia fondamentale che il Veneto si doti di infrastrutture adeguate al livello del suo sviluppo produttivo.

«Nelle prossime settimane approveremo il piano regionale dei trasporti. Il Veneto ha bisogno di essere competitivo e di essere connesso ai mercati internazionali, soprattutto a quelli del Nord Europa. Deve dotarsi di infrastrutture adeguate al suo sviluppo produttivo, industriale e artigianale».

«In questo momento – ha aggiunto De Berti – il Veneto ha all’attivo la Pedemontana, il più grande cantiere a livello nazionale che verrà inaugurato a dicembre 2020, e la grande questione della TAV che finalmente procede in maniera celere. Si è sbloccata definitivamente la Brescia-Verona, all’inizio dell’anno RFI firmerà il contratto con il General Contractor per quanto riguarda la linea da Verona a Vicenza. Ci sono poi in corso interlocuzioni per procedere da Vicenza a Padova».

«L’obiettivo, nel piano regionale dei trasporti, è quello di realizzare infrastrutture ferroviarie e viarie sia per incentivare il trasporto pubblico locale sia per consentire alle nostre merci di muoversi e raggiungere i mercati di destinazione in modo più sostenibile e più fluido».