Autonomia, Zaia: «Pronti a Corte Suprema»

Il governatore del Veneto, durante la conferenza di fine anno, ha parlato dell'autonomia regionale accusando il Governo di essere fermo da due anni.

olimpiadi 2026 Luca Zaia

La partita dell’autonomia resta un tema caldo nel bilancio 2019 del Veneto presentato oggi dal presidente Luca Zaia: «Continueremo a trattare, ma non ad attendere – ha detto il governatore nella conferenza stampa di fine anno -. Se non avremo risposte, siamo pronti ad adottare 23 progetti di legge, sui quali andremo a discutere in Corte Costituzionale, nel caso intasandola. Ma spero di non arrivare a questo».

«Innanzitutto diciamo grazie al capo dello Stato per la chiarezza che ha fatto, togliendo di mezzo l’argomento che si tratta di qualcosa di non pulito o buono: l’autonomia è prevista dalla Costituzione – ha continuato Zaia -. Ma non è possibile che siano passati più di due anni e sentire dire ancora che mina coesione nazionale, solidarietà e sussidiarietà. Oltre al fatto che siamo di fronte al secondo Governo che non ci dice nulla. Avevo detto – ha concluso – che consideravo il 2019 l’anno determinante per l’autonomia, ma non è arrivato nulla, anche se non c’è più niente da scrivere». (Ansa)