Domani a Verona la Commissione Antimafia

A distanza di quattro anni torna in missione ufficiale a Verona la Commissione Antimafia. Un quadro, quello del Veneto, in cui è preoccupante l'ascesa della mafia dei colletti bianchi

Morra (M5S) eletto presidente Commissione Antimafia

La forte presenza della ‘ndrangheta a Verona, confermata dall’ultimo rapporto della Dia; l’inchiesta sul Tronchetto che sta facendo emergere collegamenti con la mafia del Brenta. E ancora: verrà sciolto per mafia il Consiglio Comunale di Eraclea? L’inchiesta si allargherà in tutto il litorale, interessando in particolare Jesolo e Caorle?

Sono alcune delle questioni che la Commissione Antimafia si troverà ad audire domani e giovedì 18 al suo ritorno in Veneto dopo quattro anni, in un contesto peggiorato. Se infatti le attività militari della criminalità organizzata sono in calo, non si può dire lo stesso della c.d mafia dei colletti bianchi, un’area grigia in cui sempre più spesso convergono criminalità organizzata, affari e politica.

Riciclaggio, frode fiscale, estorsione sono reati si infiltrano sempre più spesso nel mondo di appalti e imprese.

Alle 12 verranno auditi il Prefetto dott. Donato Giovanni Cafagna, il Questore di Verona dott.ssa Ivana Petricca, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Col. Ettore Bramato, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Col. Carlo Ragusa, e il capo centro operativo DIA di Padova, Col. CC Carlo Pieroni.

Alle 13 sarà il turno del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Verona, dottoressa Angela Barbaglio.

A partire dalle 14:30, seguiranno gli incontri con “Avviso Pubblico” per cui parteciperanno il coordinatore nazionale Pierpaolo Romani e il coordinatore provinciale di Verona Mirco Frapporti, con i i rappresentanti delle confederazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil insieme alla segretaria SPI Cgil Veneto Elena Di Gregorio (ore 15:30) con il referente associazione “Libera”, sezione Veneto Roberto Tommasi, con Gianni Belloni, direttore di “Affari Puliti”.
e in chiusura con Monica Andolfatto, giornalista de “il Gazzettino”

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.