Von der Leyen da Conte: «Vogliamo portafoglio economico»

Il premier alla presidente della Commissione europea: «Rivendichiamo portafoglio economico. Proporremo e concorderemo profilo il più possibile adeguato».

conte e von der leyen

La presidente eletta della Commissione Europea, Ursula von der Leyen è arrivata a Roma, per incontrare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Von Der Leyen, arrivata a Fiumicino intorno alle 9.30 con un volo di linea da Bruxelles, in questi giorni ha incontrato diversi capi di Stato e di governo dei Paesi dell’Ue.

Nel corso dello «scambio di vedute ribadirò che per riavvicinare l’Ue ai cittadini – ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nelle dichiarazioni congiunte con la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen -, per contrastare il rischio della sfiducia e della disillusione dovremo impegnarci ancora di più per un’Europa che sappia offrire soluzioni concrete e adeguate» alle richieste dei cittadini.

«Occorre un rilancio per il sud e vogliamo il pieno sostegno dell’Europa – ha detto poi Conte accogliendo la presidente eletta – Rivendichiamo un portafoglio economico di primo piano perché riteniamo che un portafoglio del genere sia adeguato alle ambizioni e alle responsabilità che vuole assumersi l’Italia. Siamo disponibili a proporre e concordare il profilo di un candidato il più possibile adeguato per competenze e disponibilità a questo ruolo, nell’interesse dell’Italia e dell’Europa intera».

«Voglio proporre un nuovo patto per le migrazioni e asilo, abbiamo bisogno di una nuova soluzione – ha spiegato Ursula von der Leyen, prima del bilaterale a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte – Vogliamo che le nostre procedure siano efficaci, efficienti ma anche umane. Non è un compito facile, ma abbiamo capito tutti che non esistono soluzioni facili. È necessario rivedere il concetto di ripartizione degli oneri. Sappiamo che Italia, Spagna, Grecia sono geograficamente esposte: è fondamentale poter garantire la solidarietà ma ciò non è mai un processo unilaterale».

«Il mio obiettivo politico primario è superare le divisioni, tra nord e sud, est e ovest, piccoli paesi e gradi paesi – ha concluso la presidente Ursula von der Leyen – un’Ue unita ha bisogno di un’Italia forte e prospera». (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.