Mattarella: «Serve un patto giovani-anziani»

«Talvolta si levano voci che tendono a creare artificiose contrapposizioni giovani-anziani». Atteggiamento da evitare, secondo il presidente Sergio Mattarella.

Mattarella consegna insegne a nuovi Cavalieri del Lavoro

«Talvolta si levano voci che tendono a creare artificiose contrapposizioni giovani-anziani, a porre in concorrenza le generazioni per quanto attiene alla distribuzione delle risorse pubbliche: è un terreno insidioso che pone in discussione la stessa coesione sociale». Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di consegna delle onorificenze a 25 nuovi Cavalieri del Lavoro al Quirinale.

«La prima preoccupazione di ogni famiglia è l’avvenire di figli e nipoti: ciascuna società sana è, anzitutto, preoccupata del loro avvenire. Quello che va perseguito, semmai, è un consapevole patto tra le generazioni per far crescere l’Italia e confermarla il meraviglioso Paese che abbiamo ricevuto». (Ansa)