MultiVersi, inclusione e scienza a Legnago il 18 e 19 giugno

Tra tecnologie innovative, inclusività e materie STEAM l’evento MultiVersi è pronto ad approdare all’Innovation Lab Space 13. Numerose attività per grandi e piccini adatte alla partecipazione equa di tutti.

MultiVersi
MultiVersi, dove l'inclusione incontra la scienza.

Inclusività è la parola chiave di MultiVersi. L’evento, organizzato dall’associazione Festival della Scienza Verona, si terrà il 18 e 19 giugno all’Innovation Lab Space 13 di Legnago. Installazioni, attività interattive e laboratori gratuiti per grandi e piccoli popoleranno le diverse sezioni della manifestazione. Si tratta di un percorso alla scoperta di universi innovativi, in cui scienza, tecnologia ed edutainment si incontrano, all’insegna della sostenibilità e dell’inclusività.

La tecnologia sarà infatti un ausilio che permetterà di abbattere ogni barriera, offrendo le stesse opportunità anche alle persone con disabilità. In fisica il multiverso è la co-esistenza di molteplici universi alternativi che compongono la realtà. In una prospettiva più generale il multiverso è molteplicità di prospettive e innovazioni nei diversi ambiti della nostra vita: dall’educazione allo scambio d’informazioni, affinché il lato tecnologico non dimentichi mai quello umano. Saranno dunque diverse le attività educative interattive che permetteranno a chiunque di partecipare attivamente, scoprendo infinite possibilità.

L’evento si inserisce all’interno del progetto Innovation Lab Space13, il cui ente capofila è il Comune di Legnago insieme ad altri 12 Comuni del comprensorio, finanziato tramite fondi POR FESR dalla Regione Veneto, come centro propulsore per il potenziamento delle competenze digitali, la riduzione dei “divari digitali” e l’avvicinamento al “mondo digitale” da parte dei cittadini in ottica di innovazione sociale.

Il Festival della Scienza di Verona è a fianco delle famiglie con bambini e ragazzi con spettro autistico per sostenere l’inclusività nell’apprendimento. La partnership con Millepiedi Family Hub, ambasciatore dei diritti dei bambini, è rivolta a sensibilizzare il territorio e a offrire dei laboratori adatti alla partecipazione equa di tutti, mettendo a disposizione educatori formati. In linea con la missione inclusiva del festival, alcuni ragazzi con disabilità verranno inseriti nel team di accoglienza della rassegna. Durante la giornata del 18 giugno, inoltre, seguirà un momento di convivialità al parco Cascina di Legnago. Il ricavato andrà a sostenere Millepiedi Family Hub.

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

IL PROGRAMMA

Si potrà dare uno sguardo all’Universo grazie all’installazione fotografica “Eagle has landed-Apollo 11 e future esplorazioni dello spazio”, realizzata da 3Des e Associazione Astrofili Legnago, scoprendo la storia e le prospettive future dell’esplorazione lunare.

Locandina MultiVersi
Locandina di MultiVersi, l’evento organizzato dal Festival della Scienza Verona.

Altri universi saranno accessibili con la realtà virtuale. Grazie ad ETT Spa, infatti, sarà possibile immergersi nello storico allunaggio dell’Apollo 11 e nell’Inferno di Dante.

Nella giornata di sabato 18 giugno la Biblioteca Bellinato proporrà Con il naso all’insù – il cielo visto dalla terra, un’avventura per bambine e bambini tra le parole dei libri e i misteri dello spazio infinito.

I più piccoli si si potranno accostare al mondo della robotica e alle logiche del Coding attraverso giochi ed esperienze con il laboratorio “Bee Bot Game” a cura dell’Associazione Tela di Leo.

Alle 11 si terrà il convegno Steam a scuola: inclusione e creatività a cura di Alfonso D’Ambrosio, Dirigente Scolastico dell’IC Lozzo Atestino (PD), educatore certificato Arduino CTC ed esperto di robotica educativa, coding, mondi virtuali, making lab e videogiochi educativi. L’incontro, dal carattere formativo, è rivolto principalmente ai docenti della scuola Primaria e Secondaria.

Particolarmente curiosa e intrigante Fuga dall’ignoranza, l’Escape Room Scientifica, ideata e organizzata da un team di studenti del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Cerea (VR), coadiuvati dalla professoressa Cristina Baietta, a conclusione del Laboratorio di Co-Progettazione realizzato da T2i su invito di Festival Scienza Verona all’interno del progetto InnovationLab SP@CE13.  Attraverso la risoluzione di enigmi, rompicapi, giochi e quesiti a tema scientifico, si potrà trovare la via di uscita dalla stanza in cui si è rinchiusi. Un universo rovesciato in cui saranno gli studenti a insegnare.

Nel pomeriggio sarà possibile partecipare alla dimostrazione interattiva Musica Senza Confini, uno straordinario progetto musicale di Manuele Maestri rivolto alle persone con disabilità. Tramite particolari tecnologie, dispositivi di ultima generazione e specifici software, chiunque potrà suonare uno strumento musicale, superando barriere e limitazioni.

Alle 16.30 si terrà la Conferenza ludica giochi Allenamente, un viaggio dedicato a ragazze e ragazzi tra immagini, giochi e narrazioni nell’universo della nostra mente, a cura di Ludomastro, creatore di giochi e libri per Editoriale Scienza ed Editrice Erickson.

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

Domenica 19 giugno si inizierà con StampiAMO la tue idee, un laboratorio di introduzione all’utilizzo della stampante 3D a cura di Emanuele Miliani, già ideatore del progetto di educazione alla robotica MyCollego.  

Alle 17.30  SfidiAMO le tue conoscenze, guidati proprio dalla alcuni componenti  della squadra di robotica MyCollego ragazze e ragazzi avranno l’occasione di  sperimentare le loro conoscenze di matematica e geometria giocando.

Nella sala conferenza alle 15 Estro technologies presenterà il workshop interattivo “Tecnologie, Accessibilità e Disturbi del Neurosviluppo”, una sfida aperta a grandi e piccoli per sperimentare attraverso attività sensoriali alcune condizioni nell’ambito dei Disturbi del Neurosviluppo.

Il Museo di Storia dell’Informatica DI-UniVR: un centro innovativo ed inclusivo per l’ampia diffusione di cultura scientifica propone un percorso interattivo alla scoperta dell’importanza della storia della scienza e della tecnologia come forza che orienta i giovani per il futuro. Saranno mostrati alcuni reperti di eccezionale rarità.

Il programma completo sul sito: https://www.festivalscienzaverona.it

LEGGI LE ULTIME NEWS