Ministro Urso su G7: «Verona rappresenta l’eccellenza italiana»

Questa mattina alla Camera di Commercio di Verona il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha fatto il punto sulle nuove strategie e gli accordi in vista del G7.

New call-to-action

Verona capitale dell’industria e dalla tecnologia. Fari puntati sulla conferenza di questa mattina del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, in occasione del G7. In platea numerose istituzioni e altrettanti collegamenti online con domande che arrivano anche dal Giappone. Introduzione e ringraziamenti di Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio di Verona dove si è tenuto l’incontro.

«Il Veneto è stato riconosciuto per quello che merita, come regione che traina l’economia italiana – ha esordito il Ministro -. In termini di rappresentanza in Parlamento è espresso al meglio ma anche in relazioni a valori fondamentali come la famiglia e le imprese. Proprio per questo abbiamo scelto Verona come sede della Prima Ministeriale del G7 il 14 marzo dedicata a industria e spazio. Non si svolgeva da 7 anni ma l’abbiamo ripristinata con il pieno consenso degli altri G6 vista la crescente centralità di questi temi a livello internazionale».

L’appuntamento sarà preceduto dal B7 (Business Seven), il vertice delle Confindustrie il giorno 13 marzo a Verona: prenderanno parte i più significativi stakeholder e CEO per un focus sul sistema imprenditoriale internazionale al cui confronto sono invitati anche i rappresentanti di altri Governi considerati strategici. Terzo incontro, il giorno 15 marzo a Trento, su tecnologia digitale e l’intelligenza artificiale.

«Abbiamo scelto Verona che mette insieme cultura, arte, storia innovazione e impresa: questo è quello che compone il Made in Italy e che Verona rappresenta a livello internazionale – ha proseguito Urso -. Abbiamo inoltre indetto la Giornata Internazionale del Made in Italy scegliendo come data rappresentativa il15 aprile, giorno di nascita di Leonardo Da Vinci come genio, artista e innovatore che rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo. Nel corso di questo G7 e B7 avranno luogo diversi eventi collaterali con l’obiettivo di far conoscere le nostre eccellenze, tra cui Verona, a gli ospiti da tutto il mondo eventi collaterali faranno capire ai partecipanti del G7 e del B7 cos’è l’Italia. Pensiamo che alcune di queste multinazionali vorranno investire nel nostro paese e alcune sono invitate al B7 a Verona. L’Italia deve incamminarsi sulla strada dell’autonomia strategica».

Gli accordi internazionali

Il Ministro Urso arriva a Verona questa mattina fresco dell’incontro con i principali vertici europei a Bruxelles; un confronto che segue la stipula del format trilaterale con Francia e Germania: «L’accordo ha come obiettivo una rinnovata politica industriale – ha concluso il Ministro del Made in Italy -. Ci siamo riuniti per la prima volta il 30 giugno a Berlino poi il 30 ottobre e il prossimo incontro si svolgerà l’8 aprile in Francia per un confronto sulla tecnologia. Un format di confronto su problemi, opportunità e soluzioni in merito alla politica industriale europea che diventa utile soprattutto in questo anno di presidenza italiana del G7».

Guarda il servizio

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM