Ministra Bonetti: «Opportunità, dignità e sicurezza per il futuro»

Elena Bonetti all'incontro con Federico Vantini, candidato comunale per la Lista Tosi, di martedì 7 giugno, ha chiamato all'appello la città e le istituzioni, dimostrando le applicazioni del Family Act nel veronese e le sue possibilità

Assemblea della Lista Tosi con Elena Bonetti e Vantini
Assemblea della Lista Tosi con Elena Bonetti e Vantini
Elena Bonetti e Federico Vantini

«Il provvedimento equivale ad una finanziaria interamente dedicata alle famiglie» le parole di Elena Bonetti, Ministro per le pari opportunità e famiglia, all’incontro con il candidato al Consiglio Comunale, Federico Vantini: «Gli Enti locali sono essenziali per trasformare il Family Act in realtà anche sul territorio; le elezioni del 12 giugno saranno una chiave di volta anche in questo senso».

Per discutere su un importante argomento che condiziona il veronese si è tenuta un’assemblea nella Sala Ater (VR) il 7 Giugno 2022. La città è, infatti, condizionata dalla nascita di pochi bambini a discapito dell’arrivo di nuove generazioni. La Ministra Bonetti ha quindi dimostrato come la Family Act affronti il problema del calo delle nascite.

Rappresentanti Lista Tosi in assemblea


«Si dice che in Italia ci siano meno figli perché i giovani sono egoisti. È falso. Studi scientifici hanno dimostrato che i giovani uomini e le giovani donne in Italia hanno lo stesso desiderio di avere bambini che si trova nei loro omologhi europei. La differenza è la mancanza di prospettive per il futuro. È questa sicurezza che il Family Act approvato il 12 maggio offrirà loro per la prima volta in una generazione». Così si è espressa la Ministra delle Pari Opportunità, professoressa Elena Bonetti, nella sua visita a Verona lunedì sera. «I 20 miliardi di euro destinati al Family Act e, in particolare, agli assegni per le famiglie sono strutturali: significa che non saranno in forse ogni anno ma ci si potrà fare affidamento. È una finanziaria dedicata alle famiglie. A questo si aggiungono i 15 milioni di euro – 9 appena approvati – per sostenere il reddito di libertà, ovvero lo strumento che dà alle donne i mezzi per uscire dal contesto della violenza. Il welfare locale è essenziale per portare opportunità, libertà e dignità sul territorio: per questo chi amministra Comuni ed Enti locali può fare la differenza».

«Per essere all’altezza di questa sfida la politica deve scendere dal piedistallo e capire che le esigenze delle persone sono cambiate e anche le famiglie non sono tutte uguali – ha commentato Federico Vantini, organizzatore dell’incontro con la Ministra e candidato al Consiglio comunale di Verona con la Lista Tosi.

«Ci sono famiglie con bambini piccoli, che hanno bisogno di asili nido; ci sono famiglie con anziani che devono poter contare su centri diurni per poter bilanciare cura dei familiari e lavoro; ci sono grandi anziani, sempre più numerosi sopra gli 80 anni, che hanno diritto a vivere pienamente anche questa fase della vita e vorrebbero servizi mirati, come gli uffici comunali che, con la Lista Tosi, vogliamo riportare nelle circoscrizioni. Poi, ci sono le famiglie con adolescenti, che hanno bisogno di centri di aggregazione per disinnescare la rabbiosa crisi emotiva generata dal COVID su tanti giovanissimi. I giovani non possono essere messi da parte: figli e genitori, assieme alla scuola e ai servizi sociali, possono fare assieme degli ottimi percorsi di educazione e crescita, come l’esempio di Bussolengo e di altri Comuni più virtuosi di Verona dimostra. Infine, ci sono le famiglie disfunzionali, dalle quali donne e bambini devono poter uscire per iniziare una nuova vita. A nessuna di queste famiglie l’Amministrazione uscente è riuscita a dare una risposta: il messaggio di Sboarina alle donne è una visione medievale della famiglia e un CDA di Veronafiere in cui crescono le poltrone ma non c’è posto neppure per una sola donna. Da qui possiamo ripartire il 12 giugno per dare un’altra direzione alla città”.

Locandina assemblea

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM