Mercatone Uno, il tribunale dice ok alla cassa integrazione

mercatone uno

Buone notizie per i dipendenti di Mercatone Uno, l’azienda che il 23 maggio è fallita lasciando centinaia di lavoratori a casa da un giorno all’altro.

Il tribunale di Bologna ha, infatti, accolto l’istanza dei commissari del gruppo Mercatone Uno in amministrazione straordinaria e disposto la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa, subordinandone l’efficacia al rilascio da parte del ministero dello sviluppo economico della proroga del programma di liquidazione dell’azienda. Così facendo i dipendenti potrebbero beneficiare degli ammortizzatori sociali previsti dalla legge, cioè la cassa integrazione.

Ieri si era riunito nella sede di Veneto Lavoro,  il tavolo di crisi regionale, a cui hanno partecipato le organizzazioni sindacali, le rappresentanze dei fornitori, le associazioni dei consumatori e i sindaci dei quattro comuni veneti (Legnago, Carrè, Noventa Padovana e Occhiobello) dove insistono i punti vendita della catena, a gestione Shernon Holding per far fronte alla situazione critica.