Melegatti, il giorno della ripartenza

Si sono riaperti stamattina i cancelli di Melegatti, la storica azienda dolciaria veronese acquistata dalla famiglia Spezzapria. Presenti il presidente, Giacomo Spezzapria, l’amministratore delegato, Denis Moro, e i 35 dipendenti assunti a tempo indeterminato a cui presto se ne aggiungeranno altri per partire con la campagna natalizia.

(Foto d’archivio)

Si è chiuso ieri, dopo qualche mese, l’iter di cessione di Melegatti alla famiglia di Roberto Spezzapria, l’imprenditore vicentino che, con il figlio Giacomo, ha rilevato l’azienda dolciaria messa all’asta dopo il fallimento. E oggi, alle 8.30, i cancelli dello stabilimento di San Giovanni Lupatoto si sono riaperti alla presenza di Giacomo Spezzapria, nuovo presidente di Melegatti, Denis Moro, nuovo amministratore delegato, e dei 35 dipendenti (in gran parte ex lavoratori della “vecchia” Melegatti) assunti a tempo indeterminato.

Il primo obiettivo per l’azienda è ora ingranare la marcia e partire con la produzione natalizia di Pandori e Panettoni. Intanto la società Sominor Srl, che ha acquistato il marchio veronese, è stata trasformata in “Melegatti 1894 Spa“.