Megareti porta a Verona e Grezzana i contatori di seconda generazione

Megareti, l'azienda che cura la distribuzione di energia nei Comuni di Verona e Grezzana, ha da poco finanziato un nuovo progetto che prevede l'installazione di circa 170mila contatori elettrici di seconda generazione, spalmata in quattro anni.

Da sinistra, Alessandro Montagna, Federico Sboarina e Livio Negrini
Da sinistra, Alessandro Montagna, Federico Sboarina e Livio Negrini

Maggiore efficienza nel servizio, interazione con gli utenti e risparmio nei costi: questi i principali vantaggi dei nuovi contatori elettrici di seconda generazione che Megareti inizierà ad installare a Verona dal prossimo mese di luglio. L’avvio del “Piano di messa in servizio del sistema di smart metering 2G”  prevede nel periodo 2021-2024 la sostituzione di 170mila apparecchiature con un investimento complessivo di 28,2 milioni di euro. A luglio inizierà il progetto nei quartieri di Borgo Venezia e Montorio, dove entro fine anno verranno installate le prima 30mila apparecchiature intelligenti.

Il piano è stato spiegato oggi in una conferenza stampa che si è tenuta nella sede di Megareti, l’azienda che cura la distribuzione di energia elettrica e gas nei comuni di Verona e Grezzana. All’incontro hanno partecipato il sindaco Federico Sboarina, il presidente di Megareti Alessandro Montagna e il direttore operativo Livio Negrini

«Per l’azienda è stato uno sforzo notevole in termini di programmazione e investimenti. – spiega Alessandro Montagna, presidente di Megareti – Questi nuovi misuratori elettrici presentano numerosi vantaggi non solo a livello operativo ma anche per gli utenti, dal momento che sono dotati di nuove tecnologie che abilitano e rendono possibile l’accesso a molte informazioni. La fatturazione ad esempio sarà precisa, tarata sugli effettivi consumi, non ci sarà più la necessità di calcolare gli acconti. La lettura ogni 15 minuti permetterà ad ogni utente di di verificare con precisione le proprie curve di consumo, una volta stabilito quando ci sono i picchi sul libero mercato si può cercare l’offerta più competitiva».

«Continuano gli investimenti per rendere la nostra città sempre più smart, non solo nei luoghi pubblici ma anche all’interno delle abitazioni. Con questo massiccio piano di sostituzione, – ha commentato invece il sindaco Sboarina – Megareti si conferma azienda non solo leader nel settore ma anche attenta alle esigenze del territorio e soprattutto alla qualità della vita dei cittadini. Siamo di fronte ad un investimento davvero importante, che l’azienda non ha esitato a finanziare per dare un servizio sempre più efficiente e al passo con i tempi. La pandemia ci ha reso tutti più tecnologici e digitali, cerchiamo risposte immediate senza uscire di casa. Oggi un servizio è apprezzato e competitivo se risponde a questi criteri. Verona si conferma sempre più tecnologica».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv