Maturità 2020, scatta l’ora X

Iniziano domani gli esami della maturità 2020, con un formato inedito a causa della pandemia che ha sconvolto anche il mondo della scuola negli scorsi mesi.

IMAGO ECONOMICA 2020 - bidello scuola maturità 2020 scuola scuole calendario veneto

Iniziano domani gli esami della maturità 2020, con un formato inedito a causa della pandemia che ha sconvolto anche il mondo della scuola negli scorsi mesi.

Fondamentale la sicurezza di docenti, studenti e collaboratori. Dopo le sanificazioni nelle aule delle scorse settimane, Poste Italiane ha consegnato per conto della Protezione Civile a 44 istituti scolastici della provincia di Verona i dispositivi di protezione individuale per gli studenti e i docenti.

Molti gli istituti superiori coinvolti, come i licei Maffei e Galilei di Verona, il Guarino Veronese di San Bonifacio e l’Enrico Medi di Villafranca, per un totale di oltre 3.600 scuole in tutta Italia, dove l’esame di maturità potrà svolgersi in totale sicurezza.

In Veneto Poste Italiane, attraverso il network della società del gruppo SDA Express Courier, ha infatti consegnato oltre 390mila mascherine, tutte recapitate direttamente a scuola in tempo per sostenere gli esami. L’Azienda ha provveduto alle attività di trasporto, stoccaggio e distribuzione dei dispositivi sanitari acquistati dalla struttura commissariale per la gestione dell’emergenza Covid-19.

Poste Italiane, prima della consegna agli studenti, ai docenti e al personale di segreteria, ha provveduto, grazie anche a soluzioni altamente tecnologiche, al controllo della conformità delle mascherine e alla verifica del corretto imballaggio ed etichettatura delle confezioni.

L’augurio del presidente Zaia

«Da domani i nostri ragazzi cominceranno a ottenere la maturità scolastica, ma quella della serietà e del senso civico l’hanno già conquistata con i loro comportamenti esemplari nel lungo periodo del lockdown per il coronavirus. Hanno affrontato una prova dura come l’isolamento, hanno insegnato a tanti adulti come comportarsi, hanno studiato pur nelle inevitabili difficoltà dell’on line, hanno rinunciato a incontrarsi, vedersi, socializzare con forza di volontà da grandi. Auguro a tutti loro il successo in questa nuova avventura con i loro insegnanti, perché l’esame di maturità è una di quelle vicende della vita che nessuno di noi ha più dimenticato».

Così, il Presidente della Regione del Veneto rivolge il suo “in bocca al lupo” ai ragazzi che da domani iniziano gli esami di maturità di questo travagliato anno scolastico.

«Vi auguro buoni voti e successo – prosegue Zaia – ma anche che vi resti un buon ricordo di questi giorni, di inevitabile tensione, ma anche di slancio verso il futuro».

«Il mondo non si ferma – dice ancora il Governatore – e quello che verrà è il vostro. Nella vita come nelle professioni sarete voi a guidare la macchina. Siate consapevoli fin da ora che sarete voi i grandi medici, scienziati, imprenditori, professionisti di adesso. Ma in coscienza mi sento anche di consigliarvi – aggiunge Zaia rivolto agli studenti – dopo aver conquistato questo traguardo, di non rinunciare a nessun tipo di lavoro, anche il più umile, perché troverete da subito occasioni di crescita e di relazione che vi saranno preziose per costruire una vita di traguardi superati».

«In bocca al lupo e buon lavoro – conclude il Presidente – anche a tutti gli insegnanti e al mondo dei lavoratori della scuola in generale. Gente insostituibile, alla quale va il nostro più sincero grazie».