Maltempo. Zaia ringrazia ministri Centinaio e Stefani

Ha promesso fondi e un progetto sulla montagna ieri il ministro delle politiche agricole e forestali, Gian Marco Centinaio, presente a Verona all’apertura della 27^ Convention mondiale delle Camere di commercio italiane all’estero. Dichiarazioni apprezzate dal presidente del Veneto Luca Zaia: “Sono sicuro che l’impegno finanziario lo vedremo concretamente”.

“Ringrazio il ministro delle politiche agricole e forestali, Gian Marco Centinaio, e il ministro per gli affari regionali e le autonomie, Erika Stefani, per il miliardo di euro destinato dal governo ad un piano degli invasi e ad un progetto per la messa in sicurezza della montagna. Si tratta di un investimento di assoluto rilievo come non se ne vedevano da tempo. Con i precedenti governi dal 2011 in poi non si era mai visto nulla di concreto”. Queste le parole del Governatore del Veneto Luca Zaia, a seguito delle dichiarazioni del ministro Centinaio intervenuto a Verona all’apertura della 27^ Convention mondiale delle Camere di commercio italiane all’estero.

“Nei termini indicati dal ministro – aggiunge Zaia – siamo di fronte ad un tema che si pone non solo in risposta all’emergenza maltempo che abbiamo vissuto in questi giorni, ma con caratteristiche strutturali di ampio respiro. Ricordo che dopo l’alluvione del 2010 il Veneto si è dotato di un piano per la mitigazione del rischio idrogeologico, coordinato dal prof. Luigi D’Alpaos, in cui sono state indicate opere per quasi 3 miliardi di euro. – continua il presidente – In questi anni la Regione ha aperto centinaia di cantieri investendo quasi un miliardo di euro in bacini di laminazione, consolidamento degli argini, briglie, ricalibrature dei corsi d’acqua. Tutti interventi che hanno consentito di reggere in questi giorni all’onda d’urto del maltempo. Il Veneto ha dimostrato di saper ottimamente investire e continueremo a lavorare per la difesa del nostro territorio regionale”.

“Un sincero ringraziamento quindi ai ministri Centinaio e Stefani – conclude Zaia – perché sono sicuro che l’impegno finanziario annunciato lo vedremo concretamente e potremo utilizzarlo per la sicurezza della nostra montagna, contribuendo a rilanciarla e a contrastarne lo spopolamento”.