Maltempo in Veneto, 2500 chiamate ai Vigili del fuoco

Grande mobilitazione nella regione per rispondere all’emergenza causata dalle precipitazioni e dalle esondazioni delle scorse ore. Tante le richieste di aiuto.

Vigili del fuoco - soccorsi maltempo

Proseguono gli interventi dei vigili del fuoco in tutta la regione, per le forti precipitazioni che hanno interessato il Veneto dalla giornata di mercoledì. Non si hanno notizia di persone rimaste ferite.

La situazione più critica al momento in località Rustega a Camposampiero per la rottura di un argine nelle prime ore di venerdì. I vigili del fuoco intervenuti con soccorritori acquatici alluvionali, hanno evacuato persone rimaste isolate per le strade invase dall’acqua. Situazione di allagamenti nel trevigiano a Castelfranco Veneto per l’esondazione dell’Avenale ed Asolo. Gli interventi dei vigili del fuoco riguardano prevalentemente prosciugamenti di piani interrati e piani terra.

PAPA FRANCESCO A VERONA: LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Di seguito i dati riguardanti le diverse province dal giorno 15 maggio alle 11 di oggi. Le sale operative del 115 dei vigili del fuoco hanno ricevuto circa 2500 chiamate di soccorso per danni da maltempo. Sono stati eseguiti 860 interventi con personale sul posto, 1200 interventi non più necessari. In corso e attesa d’intervento e valutazione 400 richieste d’intervento.

  • Padova: 797 chiamate di soccorso ricevute, 214 interventi eseguiti con squadre sul posto, 187 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 396 interventi non più necessari.
  • Treviso: 386 chiamate di soccorso ricevute, 130 interventi eseguiti con squadre sul posto, 187 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 69 interventi non più necessari.
  • Vicenza: 411 chiamate di soccorso ricevute, 185 interventi eseguiti con squadre sul posto, 6 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 220 interventi non più necessari.
  • Verona: 248 chiamate di soccorso ricevute, 140 interventi eseguiti con squadre sul posto, 11 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 97 interventi non più necessari.
  • Venezia: 516 chiamate di soccorso ricevute, 220 interventi eseguiti con squadre sul posto, 61 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 235 interventi non più necessari.
  • Rovigo: 82 chiamate di soccorso ricevute, 55 interventi eseguiti con squadre sul posto, 3 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 24 interventi non più necessari.
  • Belluno: 58 chiamate di soccorso ricevute, 49 interventi eseguiti con squadre sul posto, 3 interventi in corso di svolgimento e valutazione, 6 interventi non più necessari.

LEGGI ANCHE: DDL Autonomia, arriva il via libera della Camera: è legge

LEGGI ANCHE: Verona nelle top 200 università al mondo per parità di genere