M5S vuole abbassare l’età degli elettori del Senato a 18 anni

Nella bozza della proposta di legge costituzionale anche la richiesta di abbassare l’età dell’elettorato a 18 anni anche per il Senato. Brescia: «Un segnale importante per le giovani generazioni».

Il presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera Giuseppe Brescia (M5S) ha consegnato ai rappresentanti di tutti i gruppi una prima bozza di proposta di legge costituzionale che abbassa l’età anagrafica per l’elettorato attivo e passivo. Tra i punti della proposta, il voto ai diciottenni al Senato.

«Nel dibattito in commissione sulla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari – spiega Brescia all’Ansa – i gruppi di opposizione hanno sottolineato l’esigenza di un intervento in tal senso. Un’esigenza che la maggioranza condivide pienamente e che è pronta a sostenere concretamente presentando una proposta di legge trasversale. Da presidente della commissione ho dunque consegnato ai miei colleghi una prima bozza aperta per ricevere ogni utile indicazione e arrivare in tempi brevi a una proposta condivisa. Si tratta di un segnale importante per le giovani generazioni». (Ansa)