Lupo recuperato a Montorio da Vigili del fuoco e Polizia provinciale

Un lupo questa mattina è stato ritrovato incastrato fra dei rami in un corso d’acqua a Verona, nella zona di Montorio. Sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia provinciale.

Il lupo recuperato a Montorio
Il lupo recuperato a Montorio

Recupero rocambolesco, questa mattina, da parte dei Vigili del fuoco e della Polizia provinciale di un lupo finito in un corso d’acqua nei pressi di Montorio, in zona Ponte Florio. Il lupo, probabilmente proveniente dalla Lessinia, è rimasto incastrato tra una pianta e la sponda in cemento del canale.

Intervenuti insieme alla Polizia Provinciale, i pompieri sono riusciti a liberare l’animale, che sarà riportato in Lessinia quando le sue condizioni lo permetteranno.

LEGGI ANCHE: Incidente della stella, l’Arena riapre l’1 febbraio

Il recupero del lupo a Montorio
Il recupero del lupo a Montorio

La procedura della Polizia Provinciale

Gli agenti della Polizia Provinciale, arrivati sul posto, con il supporto dei pompieri, hanno bloccato l’animale con l’ausilio di un frustone accalappiacani (bastone con laccio) per poi sollevarlo e riporlo in una cassa per il trasporto dei selvatici.

Il lupo è al momento custodito presso il comando della Polizia Provinciale di Verona, che sta individuando un luogo adeguato dove tenere l’esemplare nelle prossime ore, in attesa dell’arrivo di un radiocollare previsto per domani.

Dal peso stimato pari a oltre 40 chilogrammi, l’esemplare potrebbe essere un maschio, ma la certezza la si avrà quando verrà sedato per l’applicazione del radiocollare di monitoraggio e per le visite veterinarie. Se le condizioni di salute dovessero risultare buone, l’animale verrà rilasciato in quota.

LEGGI ANCHE: Incidente sul lavoro a Marano, operaio ferito alla testa

Il lupo recuperato a Montorio
Il lupo recuperato a Montorio

Il lupo in Lessinia

Proprio nelle scorse ore il Parco Naturale Regionale della Lessinia ha diffuso i dati sulle predazioni dei lupi nel 2022. Si sono segnalati 185 capi predati, in 134 eventi, 59 dei quali all’interno dell’area protetta. Nel 2022 è stata accertata la presenza di tre branchi: quello storico costituitosi nel 2013, quello sorto nel 2020 nella Lessinia orientale e un nuovo branco denominato “Foresta di Giazza”.

LEGGI ANCHE: Lupi in Lessinia, nel 2022 predati 185 animali

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM