Locatori turistici, una notte gratuita a chi è uscito dalla terapia intensiva

L'iniziativa è promossa dall'Associazione Locatori Turistici Verona ed è presentata dal presidente Edoardo Nestori: «Vuole essere un segno di ritrovata normalità».

Edoardo Nestori, presidente dell’Associazione Locatori Turistici di Verona.
Edoardo Nestori, presidente dell’Associazione Locatori Turistici di Verona.

Un gesto simbolico per guardare avanti con spirito di rinascita. E’ questo il significato che l’Associazione Locatori Turistici Verona, presieduta da Edoardo Nestori, ha voluto assegnare a una nuova iniziativa che offre gratuitamente un soggiorno nelle locazioni associate aderenti per le persone guarite dopo le cure intensive per il Covid-19.

«La nostra associazione, che rappresenta a Verona e provincia oltre un migliaio di strutture turistiche riconosciute e regolarmente registrate presso la Regione del Veneto, propone questa iniziativa rivolta alle persone che durante la pandemia hanno attraversato e superato la terribile esperienza del Covid con il ricovero delle cure intensive ospedaliere. – afferma Nestori – Un piccolo gesto di solidarietà che vuole essere un segno di ritrovata normalità da vivere a fianco di chi ha gravemente sofferto per l’esperienza della malattia».

Il pernottamento gratuito sarà di una sola notte dato a fronte di una prenotazione di un minimo di due notti.

«Vorremmo celebrare il ritorno alla vita di queste persone regalando parte di una vacanza in una delle più belle città d’Italia, Verona, accolti dall’ospitalità delle nostre strutture. – conclude il presidente Nestori, che aggiunge – Ampia visibilità sarà data alle strutture che partecipano, con descrizioni e foto, in una sezione apposita del nostro sito: www.locatur.org