Lite in via XX settembre, aggredito poliziotto

E’ stato accusato di  “resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato”, l’uomo che ieri, intorno alle 19 si è scagliato contro uno degli agenti intervenuti per sedare una lite nei pressi dell’internet point di via XX settembre.

Con non poca fatica, l’uomo veniva messo in sicurezza e trasportato in Questura per gli accertamenti di rito, essendo, tra l’altro, sprovvisto di documenti.
L’uomo è di nazionalità marocchina,  trentacinquenne, pluripregiudicato per reati specifici e contro il patrimonio.
Dopo la convalida dell’arresto, il Giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Verona in attesa dell’udienza rinviata all’11 ottobre 2018.

Il 35enne è stato denunciato a piede libero per i reati di lesioni personali, rifiuto di fornire le generalità e minacce a Pubblico Ufficiale. L’Ufficio Immigrazione della Questura ha invece attivato l’iter burocratico necessario per allontanare lo straniero dal territorio nazionale. Quest’ultimo infatti, oltre a non essere in regola con le norme sul soggiorno in Italia, è già gravato da un provvedimento di espulsione da parte del Prefetto di Venezia.