Come liberarsi dalle zanzare. I consigli di Federfarma

zanzara tigre

Lotta alla zanzara e alla zanzara tigre. Federfarma Verona, che sta distribuendo a un prezzo contenuto il kit antilarvale per effettuare la disinfestazione domestica, ha divulgato qualche piccolo accorgimento per prevenire la schiusa delle uova degli insetti.

Anche Federfarma ha dichiarato guerra alle zanzare e in particolar modo alle zanzare tigre. Per questo le 239 farmacie di Federfarma Verona dispensano a un prezzo “sociale” di 4,70 euro il kit antilarvale per effettuare la disinfestazione domestica a prezzi contenuti.

Si tratta di un aiuto concreto per proseguire con costanza il trattamento durante tutto il periodo estivo per eliminare i fastidiosi disagi avvertiti dalla popolazione soprattutto nei giorni di caldo intenso. «Ritengo che l’incentivo offerto dalle farmacie sia un servizio utile anche dal punto di vista sociale – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona – perché questo nocivo insetto è in grado di limitare fortemente le salutari abitudini di vita offerte dalla stagione estiva. Particolarmente colpiti dalle punture della zanzara tigre sono i bambini e gli anziani che devono spesso ricorrere, a seguito dello sviluppo di gonfiore, prurito, dolore, a rimedi farmacologici evitabili».

La zanzara tigre è un insetto originario dell’Asia Sud-Orientale, presente da diversi anni anche nei nostri territori. Il ciclo di vita è noto: dopo la puntura, la zanzara necessita di una piccola quantità di acqua per depositare le uova (serbatoi di produzione). Tombini, sottovasi, annaffiatoi, teli di nylon o pneumatici abbandonati con acqua stagnante sono i luoghi dove la zanzara tigre si può riprodurre. Le uova, infatti, deposte sulla superficie dell’acqua, una volta sommerse si schiudono. A quel punto le larve proliferano nell’acqua e in 6-8 giorni diventando zanzare adulte. La zanzara tigre di solito punge di giorno, preferibilmente al mattino e nel tardo pomeriggio ed è attiva da maggio a ottobre, dopodiché depone uova dette “resistenza”, capaci di superare, anche in assenza di acqua, le rigide temperature invernali e giungere all’estate successiva.

Per prevenire la deposizione delle uova, mentre gli insetticidi sono efficaci nei confronti degli insetti adulti, possono essere adottati alcuni semplici accorgimenti come eliminare dai giardini e dai balconi tutti i contenitori pieni d’acqua, aggiungere un larvicida biologico atossico a base di Bacillus Thuringensis nei ristagni d’acqua, tenere ben rasata l’erba dei giardini, immettere pesci rossi, che si nutrono di larve di zanzara, nelle vasche dei giardini.

Insieme all’utilizzo del kit antilarvale è utile adottare ulteriori misure di prevenzione delle punture di insetti utilizzando zanzariere o insetto repellenti come lozioni, stick, spray, zampironi o fornellini elettrici.