L’ex assessore alla Sicurezza sventa un furto a Verona

Lo racconta lui stesso, Daniele Polato, consigliere regionale ed ex assessore di Verona: «La polizia municipale lo ha inseguito dopo il nostro intervento».

Furto bici - Polato Sesso turisti
Polato e Sesso con la coppia di turisti

Il consigliere regionale ed ex assessore alla Sicurezza di Verona Daniele Polato oggi verso le 12.30 ha sventato il furto di una bicicletta elettrica di un turista tedesco. Lo racconta lui stesso. La bici era parcheggiata allo IAT a Palazzo Barbieri, mentre il turista accompagnato da un’altra persona era nell’ufficio a chiedere informazioni.

Polato in compagnia di Nicolò Sesso, anche lui ex consigliere del Comune di Verona, visto cosa stava succedendo, sono riusciti a trattenere la bicicletta e a restituirla al turista mettendo in fuga il malvivente.

LEGGI ANCHE: Ladri di biciclette a Verona, i consigli della Polizia locale e il video del furto

«Il ladro, probabilmente di origini nordafricane, – commenta Polato – è ricercato dalla Polizia municipale che lo ha inseguito dopo il nostro intervento».

«Quello che sorprende – aggiunge – è che il furto sia stato tentato in pieno giorno, dove c’è il palazzo del Comune, e davanti a molte persone, oltre che sventato da due cittadini anziché dalle Forze dell’Ordine. La mancanza di presidio e controllo a Verona sta inesorabilmente mandando la città alla deriva oltre che minare la sicurezza della cittadinanza e dei turisti. Episodi come questo non fanno che mettere Verona in una pessima luce a livello nazionale e all’estero, creando un significativo danno alla reputazione e all’immagine della città con ripercussioni sull’economia turistica. È questo che vuole l’Amministrazione comunale?».

Polato conclude: «Non possono i cittadini sostituirsi a chi di dovere per il mantenimento del decoro e dell’ordine pubblico locale».

LEGGI ANCHE: Verona, entrano in servizio 17 nuovi medici di base (su 213 zone carenti)