Legnago, nasconde in casa fucile rubato e piante di marijuana: 28enne in manette

Il fucile era nascosto sotto il materasso dopo aver tolto calcio e parte delle canne per evitare di essere rintracciato. In atto verifiche sull'uso dell'arma in azioni criminali.

nascosto sotto il materasso in casa di un 28enne
New call-to-action

Finisce in manette un 28enne per detenzione illegale di arma da fuoco e coltivazione di sostanze. E’ stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Legnago e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Il giovane, residente nella Pianura dei Dogi, beccato in flagranza di reato, è risultato nullafacente e pregiudicato.

Il sospetto dei Carabinieri è iniziato durante la consueta attività di prevenzione e contrasto sul territorio della provincia: ai militari della Compagnia di Legnago non è passato inosservata una serie di movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione del giovane. Così hanno proceduto con le verifiche e la perquisizione dell’abitazione. Trovate in casa due piante di marijuana, qualche grammo delle stessa sostanza e, nascosto sotto il materasso, un fucile con calcio e canne mozzate.

Sono bastati pochi minuti ai militari operanti per verificare che il fucile, tipo doppietta calibro 12, era stato rubato circa 2 anni fa, in un’abitazione di Legnago. Erano state rimosse calcio e parte delle canne per aumentarne la capacità di essere nascosto quindi non ritracciato.

Il ragazzo, immediatamente arrestato, è stato condotta presso la casa circondariale di Verona, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini sono ancora in corso: in atto le verifiche sull’uso dell’arma da fuoco per evitare che sia stata usata durante qualche azione criminale.

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM