Lanzarin: «Ritardi nelle forniture». Ulss9: «Venerdì in Fiera vaccini fino a mezzanotte»

Oggi durante il consueto punto stampa regionale l'assessore Lanzarin ha sottolineato la preoccupazione per i ritardi nelle forniture di vaccini e ricordato l'apertura del portale prenotazioni da domani. In mattinata anche la conferenza dell'Ulss9, insieme all'Aoui: venerdì, in via sperimentale, in Fiera si faranno vaccini fino a mezzanotte.

Il bollettino

Totale tamponi nelle ultime 24 ore 43.886, positivi 2.317, mentre il tasso d’incidenza è del 5,28%. Ricoverati in area non critica 1942, + 45, in rianimazione 299, -3 ingressi. I decessi + 35 «Dalla settimana scorsa abbiamo sospeso le attività non urgenti, che non sono legate a patologie».

Vaccini

L’assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin ha sottolineato la preoccupazione per il rallentamento della campagna vaccinale a causa dell’esaurimento delle scorte nei magazzini. «Le dosi di Moderna che sarebbero dovute arrivare domani arriveranno venerdì, quindi saremo ulteriormente rallentati. Astrazeneca arriverà probabilmente sabato mattina. Questi ritardi nelle forniture creano situazioni di stallo, perché per esempio l’Ulss6 Euganea ha a disposizione vaccini per domani ma venerdì sarà costretta ad annullare gli appuntamenti di chi era già in lista. È possibile che a causa di questi stop temporanei per la mancanza di vaccini non vengano più somministrate dosi ad accompagnatori e caregiver».

Stamattina si è svolto l’incontro con i direttori generali per fare il punto sulla campagna vaccinale. Ieri è stata la giornata più proficua: abbiamo effettuato 35.464 vaccinazioni. Finora abbiamo somministrato 868.537, l’87,4% di quelle fornite, mentre sono le 245.316 le persone che hanno completato il ciclo con la seconda dose.

«Da domani, giovedì 1 aprile, parte il portale per le prenotazioni, al momento riservate agli over 80 mancanti e ai soggetti fragili. Da lunedì non sarà possibile continuare con le vaccinazioni agli accompagnatori: le prenotazioni sono al momento riservate alle categorie prima citate».

Come prenotarsi, il video tutorial della Regione Veneto

LEGGI ANCHE: In Veneto arriva un nuovo sistema di prenotazione per i vaccini anti-Covid

Nuovo decreto governativo

«Non abbiamo nessuna anticipazione sul decreto, non è uscita alcuna bozza»

La conferenza dell’Ulss9 con il direttore Pietro Girardi

«Non abbiamo avuto disguidi particolari con i vaccini né in Veneto né a Verona. Stiamo lavorando con le amministrazioni comunali per individuare nuove sedi da destinare alle vaccinazioni».

«È possibile, per gli anziani che devono vaccinarsi, prenotare l’appuntamento in farmacia: basterà comunicare al farmacista il proprio codice fiscale e si procederà così con l’iscrizione sulla piattaforma. Il servizio in farmacia è gratuito. I medici di medicina generale hanno già cominciato a vaccinare in diversi centri della provincia, target preferenziale deve essere quello del domicilio, ovvero i propri pazienti che hanno difficoltà a recarsi in ospedale e rientrano nella fascia d’età 70-79».

«Da qui a fine settimana dovremo riuscire a finire gli over 80».

In collegamento anche il direttore dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, Callisto Marco Bravi: «Continuiamo a lavorare in sinergia con l’Ulss9 Scaligera, il vero problema sono i rifornimenti di vaccini, perché abbiamo la capacità e le risorse per farne molti ma siamo legati alle disponibilità di dosi che ci vengono consegnati. Abbiamo la possibilità di fare 3200 dosi in Fiera, per i pazienti vulnerabili anche a Borgo Trento, circa 600 vaccini. Sono in corso le vaccinazione ai pazienti che hanno subito trapianti, oncologici e dializzati, diabetici, cardiologici vulnerabili (iniziati oggi), neurologici vulnerabili, reumatologici e pazienti di fibrosi cistica (terminati), per un totale di 20mila persone, che corrispondono a 40mila dosi». «Molti specializzandi dell’università hanno dato disponibilità per fare vaccini, sia a Verona sia provincia. Abbiamo inviato richiesta per coinvolgere anche gli studenti dei corsi di infermieristica, dentisti, medici non ancora laureati per compiti amministrativi».

Venerdì 2 aprile apertura in Fiera fino a mezzanotte

«Faremo un test – ha detto il dott. Bravi – venerdì in Fiera, eseguendo vaccini fino a mezzanotte. Valuteremo le prenotazioni che ci arriveranno. È chiaro che noi possiamo anche aprire fino a mezzanotte, ma se non abbiamo le dosi necessarie non possiamo procedere».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM