La solidarietà del 3° Stormo per Villafranca

Con tale spontanea iniziativa il 3° Stormo ha voluto assicurare un piccolo contributo di solidarietà a due importanti strutture sanitarie del territorio che, soprattutto in questa fase di emergenza da Coronavirus, sono state un riferimento per l’intera comunità villafranchese.

Nel pomeriggio di ieri, martedì 26 maggio, presso la zona operativa del 3° Stormo (località Caluri), nel corso di una semplice cerimonia organizzata nel rispetto delle disposizioni per l’emergenza Covid-19, il Comandante del 3° Stormo, Colonnello Francesco De Simone, a nome di tutto il personale del reparto, ha consegnato un assegno simbolico al Direttore Generale dell’Azienda ULSS 9 Scaligera, dott. Pietro Girardi, e alla Presidente del Centro Servizi alla Persona Morelli Bugna, Manuela Tomasi, con il ricavato di una raccolta fondi avviata tra il personale a favore dell’ospedale Magalini e della casa di riposo.

Con tale spontanea iniziativa, alla presenza del Sindaco di Villafranca, Roberto Luca Dall’Oca e del Direttore Medico del Magalini, Paolo Montresor, il 3° Stormo ha voluto assicurare un piccolo contributo di solidarietà a due importanti strutture sanitarie del territorio che, soprattutto in questa fase di emergenza da Coronavirus, sono state un riferimento per l’intera comunità villafranchese. «Questa donazione è un gesto importante – commenta il Direttore Generale Girardi – Una testimonianza che dà forza e onora tutte le persone impegnate ogni giorno per difendere la salute e la Patria». 

In questi difficili mesi l’ospedale di Villafranca ha assunto un’importanza strategica per il Veneto e per la provincia scaligera in particolare, in quanto, a partire dal 18 marzo scorso è stato convertito a Covid Hospital dedicato all’accoglienza e al trattamento di persone affette dal virus. In tale contesto, encomiabile anche l’impegno del personale dirigente e sanitario della casa di cura a favore degli ospiti della struttura. 

Posto alle dipendenze del Servizio dei Supporti del Comando Logistico AM, il 3° Stormo non è nuovo a collaborazioni con associazioni di tipo umanitario e filantropiche che operano nel territorio veronese, realtà in cui il reparto è inserito ormai da oltre sessant’anni.