Imbrattata una delle “Panchine del Rispetto” in piazza Bra

Imbrattata con scritte volgari poi cancellate, ma che hanno comunque rovinato la panchina simbolo della lotta alla violenza contro le donne. E’ successo in piazza Bra ad una delle “Panchine del Rispetto”. A denunciare la vicenda anche il consigliere Alberto Bozza.

Simbolo della lotta al femminicidio è diventata simbolo di inciviltà. Una delle “Panchine del Rispetto” in piazza Bra, nei giorni scorsi è stata infatti imbrattata con scritte volgari, prontamente cancellate poi con un pennarello nero.

La panchina, una delle tante piazzate in giro per Verona grazie all’iniziativa promossa dalla Consulta delle Associazioni Femminili, era stata collocata in piazza Bra nel novembre 2017 e ognuna di esse rappresenta una donna vittima di femminicidio.

Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere di Lista Tosi Alberto Bozza che sui social ha pubblicato la foto della panchina ormai rovinata: “Eccoci qui, di fronte all’ignoranza e all’inciviltà più disarmante! Questa panchina rossa si trova in Piazza Brà ed è stata “realizzata” lo scorso 25 novembre 2017 in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Il gesto vile, offensivo e “violento” compiuto da qualche idiota speriamo venga presto cancellato e rimosso dall’Amministrazione Comunale per rispetto del significato profondo che racchiude in sè questa panchina rossa”.

Eccoci qui, di fronte all’ignoranza e all’inciviltà più disarmante! Questa panchina rossa si trova in Piazza Brà ed è…

Geplaatst door Alberto Bozza op Woensdag 22 augustus 2018