Il sindaco di Sant’Anna d’Alfaedo: «Orgoglioso per la reazione della comunità»

Il sindaco di Sant'Anna d'Alfaedo Raffaello Campostrini commenta la situazione nel suo comune in riferimento all'emergenza Covid-19.

«Come comune di Sant’Anna d’Alfaedo purtroppo siamo stati uno tra i primi comuni colpiti della provincia di Verona: è stata una sorpresa agghiacciante, nel senso che ritieni di essere lontani un po’ dal centro della città e invece ci ha colpito fin da subito» racconta il sindaco di Sant’Anna d’Alfaedo Raffaello Campostrini.

«La cosa ha destato sicuramente preoccupazione, ci ha coinvolto subito in modo importante. La reazione per fortuna è stata positiva e come amministratore sono orgoglioso di come la comunità ha reagito: le associazioni hanno subito dimostrato una grande responsabilità, sospendendo le loro attività, anche prima che i decreti lo imponessero, hanno capito la gravità della situazione e hanno fatto squadra su questo». 

«Si sono messi a disposizione dell’amministrazione per le consegne a casa della spesa, dei medicinali o delle mascherine, di tutto quello che è servito in questi primi quaranta giorni di emergenza, di questo veramente devo ringraziare».

«Poi chiaramente ci siamo attivati col COC, anche noi con grande supporto della protezione civile, per essere coordinati e poter intervenire sul territorio, in collaborazione continua anche con i medici di base per poter monitorare la situazione dal punto di vista sanitario».

«Abbiamo ora numero elevato di casi rispetto alla popolazione. Ci sono già delle persone che sono guarite, non hanno avuto sintomatologie pesanti, c’è stato anche un ricovero ma è già tornato a casa. Per fortuna stanno finendo il loro periodo di quarantena, a casa, con dei sintomi adesso leggeri e questo fa ben sperare» conclude Campostrini.