Il sindaco di Povegliano: «Aiuti alle famiglie e tasse ridotte»

Lucio Buzzi, sindaco di Povegliano Veronese, ha parlato di come il paese ha reagito all'emergenza Covid e di quali iniziative sono previste per la fase di ripresa.

«Chiaramente come tutti i comuni abbiamo avuto le nostre difficoltà, ma voglio ringraziare la Ulss9 e la conferenza dei sindaci guidata dal presidente della Provincia, Manuel Scalzotto. Personalmente sono abbastanza soddisfatto di come la mia cittadinanza ha affrontato il periodo del lockdown. Una delle cose che voglio sottolineare è il rispetto dei protocolli delle norme da parte dei miei cittadini. Io, peraltro, ho dovuto lavorare con un unico agente di polizia, ma ho potuto contare su un buon gruppo di protezione civile e di volontari». A dirlo è il sindaco di Povegliano Veronese, Lucio Buzzi.

Sulla ripresa e le iniziative per la Fase 3: «I veri problemi sono iniziati adesso, secondo me. Dal punto di vista economico, le nostre attività hanno ripreso e contano su una clientela locale. Come amministrazione ci stiamo muovendo soprattutto sul discorso di aiuti alle famiglie e sulla tassazione. In consiglio comunale abbiamo deciso di non far pagare la TARI alle attività per i mesi di marzo, aprile e maggio. Relativamente all’IMU ho accantonato circa 100mila euro, ritenendo che lo spostamento della prima rata non sia molto efficace».